Giardino Elettronico
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

+20
Vallago
eisenstein
Edmond
smanettone
Admin
AndreaFx
ITPAOLO
b.veneri
flibix
bandAlex
ucciopino
andreae
leoni ivano
ercoleg
perfidoclone
Giulio
Cip&Ciop
Stefano Gromit
torna
password
24 partecipanti
Andare in basso
b.veneri
Fragola
Fragola
Messaggi : 1724
Data d'iscrizione : 29.07.11

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 25 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

1/4/2013, 22:40
bandAlex ha scritto:
Una domanda: l'alimentatore è separato, giusto? Quindi hai messo toroidale e scheda di alimentazione in un altro contenitore, oppure hai separato il solo trasformatore?

La scheda di alimentazione sembrerebbe all'interno del cabinet principale...

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
bandAlex
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 7078
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 25 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

1/4/2013, 22:42
Hai ragione, non ci avevo fatto caso!

Più lo guardo, e più mi piace... cool
Giulio
Giulio
pesca
pesca
Messaggi : 539
Data d'iscrizione : 17.06.11

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 25 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

1/4/2013, 23:02
Paolo, molto bella la tua realizzazione!
ercoleg
ercoleg
mela
mela
Messaggi : 33
Data d'iscrizione : 27.01.12
Località : Legnano (MI)

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 25 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

1/4/2013, 23:12
Complimenti vivissimi per la realizzazione, molto bello il telaio metallico con dissipatore.
Anch'io ci sto lavorando, Il mio però viene parecchio grande, in legno, e mi mancano ancora dei pezzi.
Ciao. [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Ercole
ITPAOLO
ITPAOLO
mela
mela
Messaggi : 31
Data d'iscrizione : 16.08.11
Località : Rubiera (RE)

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 25 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

2/4/2013, 07:55
bandAlex ha scritto:
Una domanda: l'alimentatore è separato, giusto? Quindi hai messo toroidale e scheda di alimentazione in un altro contenitore, oppure hai separato il solo trasformatore?



Ciao,



All'esterno del cabinet c'è solo il trasformatore.

Non ho ancora provveduto ad inscatolarlo, lo sto usando "nudo".



In realtà l'idea iniziale era di mettere dentro anche il trasformatore, come si vede da questa prova di posizionamento:

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]



L'ho provato per un pò, ma poi ho rinunciato a causa dei disturbi.



Ciao

Paolo
ITPAOLO
ITPAOLO
mela
mela
Messaggi : 31
Data d'iscrizione : 16.08.11
Località : Rubiera (RE)

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 25 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

2/4/2013, 08:07
Una domanda... con che tipo di vernice lo hai verniciato?
E per le scritte, hai provveduto tu stesso?



Il telaio è verniciato con acrilico. L'intenzione è quella di fare un coperchio a forma di "U" rovesciata realizzato con lamiera traforata nera, quindi ho annerito il telaio perchè non si vedesse troppo attraverso la foratura.



I pannelli sono delle stampe su carta fotografica opaca, successivamente ricoperti con plastica autoadesiva trasparente e incollati su lasta di alluminio.



Ciao

Paolo
ITPAOLO
ITPAOLO
mela
mela
Messaggi : 31
Data d'iscrizione : 16.08.11
Località : Rubiera (RE)

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 25 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

2/4/2013, 09:12
bandAlex ha scritto:
Attendo altre tue impressioni sul suono, le valvole che hai scelto, etc...

Le valvole utilizzate sono delle 6H1∏ di fabbricazione Russa (Voskhod 1980 NOS).

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Per il suono, secondo me le caratteristiche principali sono: nessuna indecisione, nessun cedimento, riserva di potenza enorme.

Per un livello realistico ascolto con volume a ore 9, al massimo ore 10.

A ore 13 ti spacca le orecchie, ma rimane perfetto, preciso, senza saturazione.

Secondo me il merito maggiore va alla parte finale, e soprattutto alla alimentazione, che consente una risposta sui picchi ineccepibile.

La scena sonora è un altro elemento che sento migliorato: rispetto al VHF-N ho sia maggiore ampiezza sia maggiore profondità.



Adesso poi lo sto lasciando acceso con segnali di test in modo da farlo lavorare un pò e fare assestare i componenti, anche perchè il calore prodotto dall'insieme è veramente notevole. La disposizione che ho adottato consente un flusso d'aria ottimale sia alla parte finale sia alle valvole, ma devo dire che dopo un'ora di funzionamento si trasforma in una bella stufetta.



Ciao

Paolo
password
password
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 1601
Data d'iscrizione : 03.12.11
Località : Roma

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 25 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

2/4/2013, 09:49
Ottimo Paolo.
Se hai la possibilità, ascoltalo anche come pre.
AndreaFx
AndreaFx
pesca
pesca
Messaggi : 703
Data d'iscrizione : 21.06.11
Località : Milano (nord-ovest)

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 25 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

2/4/2013, 12:19
Bel lavoro Paolo, complimenti!
Ho una domanda: hai eseguito tutti gli aggiornamenti delle schede proposti da Alex?
ITPAOLO
ITPAOLO
mela
mela
Messaggi : 31
Data d'iscrizione : 16.08.11
Località : Rubiera (RE)

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 25 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

2/4/2013, 13:17
AndreaFx ha scritto:Bel lavoro Paolo, complimenti!
Ho una domanda: hai eseguito tutti gli aggiornamenti delle schede proposti da Alex?

Sì, ho eseguito i vari aggiornamenti.

In particolare l'ultimo, quello relativo ai filamenti, ha eliminato completamente il leggerissimo UHM di sottofondo, che comunque era a malapena percettibile anche senza modifica.

Ciao

Paolo
AndreaFx
AndreaFx
pesca
pesca
Messaggi : 703
Data d'iscrizione : 21.06.11
Località : Milano (nord-ovest)

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 25 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

2/4/2013, 13:23
ITPAOLO ha scritto:
In particolare l'ultimo, quello relativo ai filamenti, ha eliminato completamente il leggerissimo UHM di sottofondo
Paolo

Ecco ero proprio curioso di sapere se avevi eseguito questa modifica......io sono in attesa di news da parte di Alex (più sul cablaggio dato che la modifica mi sembra abbastanza easy)
ITPAOLO
ITPAOLO
mela
mela
Messaggi : 31
Data d'iscrizione : 16.08.11
Località : Rubiera (RE)

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 25 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

2/4/2013, 13:46
AndreaFx ha scritto:
ITPAOLO ha scritto:
In particolare l'ultimo, quello relativo ai filamenti, ha eliminato completamente il leggerissimo UHM di sottofondo
Paolo

Ecco ero proprio curioso di sapere se avevi eseguito questa modifica......io sono in attesa di news da parte di Alex (più sul cablaggio dato che la modifica mi sembra abbastanza easy)

Quello che ti posso dire riguardo al cablaggio è che secondo me basta rispettare alcune semplici regole ed il silenzio a vuoto dovrebbe essere garantito.

Io tengo tutto quanto isolato dal telaio metallico, e predispongo sul telaio stesso una connessione alla quale collego la massa del potenziometro.

A questo stesso punto arriva il filo di terra dall'alimentazione.

Con il tipo di assemblaggio che ho scelto la scheda dell'alimentatore è a circa 2 cm da quella del finale per tutta la superficie, ed in mezzo passano i vari cavetti.

Nonostante ciò non c'è il minimo disturbo.
bandAlex
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 7078
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 25 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

3/4/2013, 22:02
AndreaFx ha scritto:Ecco ero proprio curioso di sapere se avevi eseguito questa modifica......io sono in attesa di news da parte di Alex (più sul cablaggio dato che la modifica mi sembra abbastanza easy)

Purtroppo caro Andrea comincio a pensare che se vogliamo il silenzio assoluto dobbiamo sfrattare il toroidale... bye

Le soluzioni possono essere le seguenti:

- un altro cabinet slim delle stesse dimensioni da mettere sotto e che contiene il toroidale + scheda di alimentazione;

- uno scatolotto con il solo toroidale.

Entrambe le soluzioni sono tecnicamente valide.

Tra l'altro, il connettore utilizzato da Paolo per l'alimentazione mi piace assai... roll
password
password
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 1601
Data d'iscrizione : 03.12.11
Località : Roma

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 25 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

3/4/2013, 22:40
Se invece si utilizzasse un contenitore più alto, il rumore si annullerebbe ugualmente?
bandAlex
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 7078
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 25 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

3/4/2013, 22:45
Purtroppo no. Ovviamente se si tira fuori il toroidale un cabinet slim non ha più molto senso... Farò degli ultimi tentativi, lavorando sul circuito di ingresso nei pressi delle griglie delle valvole. Francamente, se si risolve con un nuovo stampato, preferisco quest'ultima soluzione rispetto a quella del toroidale esterno.
password
password
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 1601
Data d'iscrizione : 03.12.11
Località : Roma

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 25 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

3/4/2013, 22:51
Anche a me non piace il trasformatore esterno, in passato ho avuto due apparecchi così e lo scatolotto non sapevo mai dove piazzarlo.
AndreaFx
AndreaFx
pesca
pesca
Messaggi : 703
Data d'iscrizione : 21.06.11
Località : Milano (nord-ovest)

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 25 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

4/4/2013, 10:39
bandAlex ha scritto:
Purtroppo caro Andrea comincio a pensare che se vogliamo il silenzio assoluto dobbiamo sfrattare il toroidale... bye

Qualche post più indietro parlavi di foto riguardo la modifica del pin 5 e del cablaggio.....più che altro aspettavo news a riguardo.

Per il silenzio assoluto.....ci puoi lavorare con calma grande sorriso
bandAlex
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 7078
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 25 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

4/4/2013, 10:47
Hai ragione, stasera metterò le foto della modifica relativa ai filamenti. Del cablaggio vedremo la configurazione più silenziosa per il cabinet slim con dentro il toroidale, che può andare benissimo se non si usano cuffie troppo sensibili (a bassa impedenza).
bandAlex
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 7078
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 25 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

4/4/2013, 18:36
ITPAOLO ha scritto:Per quanto riguarda il suono, il commento che nasce spontaneo è : WOW !! E' più di un anno che ascolto con il VHF-N collegato alle mie Denon AHD-7000 e ne sono sempre stato più che contento, ma appena ho collegato il Lighting ho potuto constatare un miglioramento incredibile.

Non sono bravo a descrivere un suono, ma la parola che mi viene in mente è: Imperioso!

La sensazione è che l'amplificatore prenda il controllo e costringa la cuffia a "comportarsi come si deve". Il basso, che notoriamente nella Denon è difficile da controllare (anche se nella 7000 meno che nella 5000), assume una precisione che non avevo mai sentito: si sentono le dita che stoppano le corde, nessuna coda aggiuntiva, ma comunque profondi e morbidi.

Il dettaglio sui medi e alti è impressionante, e forse per questo la scena è decisamente più aperta e più profonda rispetto al VHF-N.

Nessun rumore, nessun ronzio, il soffio delle valvole lo si riesce a percepire solo concentrandosi e in ambiente assolutamente silenzioso.

Questo lo scrivevo quasi due anni fa:

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

bandAlex ha scritto:La cuffia collegata era la mia amata Denon D5000, con mod elettrico annesso.

Dopo i primi attimi di smarrimento, in cui potete immaginare si sia trovato uno "statosolidista" convinto come me, ho cominciato a capire dove ti può portare l'ampli giusto con la D5000.

Ma andiamo con ordine. La cosa che ho notato, prima di cliccare sul play, è stato un leggero "respiro", molto distante: un fruscio di fondo, che è la prima differenza rispetto allo stadio a transistor. Che le valvole siano più rumorose è cosa nota, e quindi non mi sono certo scandalizzato. Inoltre, il fruscio è talmente lieve che bisogna metterci un po' di attenzione per notarlo. E si sente solo con cuffie a bassissima impedenza come la D5000, con le altre c'è solo il silenzio.

Le prime note del concerto restituiscono degli archi spettacolari, ricchi di dettaglio, contornati dal loro spazio tridimensionale, ricco di armonicità e di infomazioni ambientali. Vi prego di porre l'attenzione su quest'ultimo particolare perchè, secondo me, è un po' la chiave di volta delle sensazioni provate.

Nei pieni orchestrali ogni strumento è ben definito e collocato nel suo giusto spazio, ed interviene un'altra grande differenza: la presenza e il realismo della gamma medio-bassa. Parlo di quella porzione di frequenze che si estende dai 200 agli 800 Hz, in particolare. Tale gamma non l'ho mai sentita riprodotta così, con nessun amplificatore a stato solido. La sua presenza e soprattutto la sua coerenza rende i pieni orchestrali realmente realistici. Laddove il VHF-1 fa un buon lavoro per mantenere un necessario "aplomb", a costo di deprimere la vitalità di tale gamma, qui si riesce ad ottenere la medesima cosa ma senza (apparentemente) influire sulla vitalità dell'insieme, il che induce ad una percezione di maggiore dinamicità del segnale, una maggiore gamma di contrasto, come se improvvisamente si fosse inserito il turbo in un motore a benzina. Spero di essere abbastanza chiaro. 8)

La riproduzione meravigliosa della gamma medio-bassa è accompagnata da una gamma bassa profonda e velocissima! Ecco un altro punto che non fa rimpiangere lo stadio di ingresso a transistor. Era la cosa che mi preoccupava di più, cioè la perdita di incisività della gamma bassa e il "punch". E invece guarda che sorpresa: ora la gamma bassa non solo è più veloce, ma è anche più strutturata, definita, corposa, e coerente con il resto della gamma medio-bassa.

La resa sui transienti è importantissima e qui sembra che raggiunga vette di eccellenza. Negli attimi in cui un particolare strumento, o l'insieme orchestrale, emette un suono repentino, l'attacco è veloce ma non sembra compromettere quello che poi è la naturale decadenza del suono: nel momento finale si sentono particolari che prima semplicemente non si sentivano, come ad esempio le riflessioni ambientali e altri piccoli particolari oscurati (chissà perchè) nei miei precedenti ascolti. La velocità dell'amplificatore ha sicuramente qualcosa a che fare con tutto questo, per cui direi che il nome che abbiamo scelto,

Lightning

sia ampiamente meritato.

ITPAOLO
ITPAOLO
mela
mela
Messaggi : 31
Data d'iscrizione : 16.08.11
Località : Rubiera (RE)

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 25 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

4/4/2013, 22:06
bandAlex ha scritto:
Tra l'altro, il connettore utilizzato da Paolo per l'alimentazione mi piace assai... [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Si tratta di un connettore della "TE Connectivity" serie CPC.
L'ho comprato qualche anno fa' in un negozio di Modena (Electronic Center), poi non l'ho usato ed è rimasto nel cassetto finora.
Ha qualcosa RS Components. Ci sono anche quelli dell'Amphenol che sono molto simili ma costano come un figlio in collegio.

Ciao
Paolo
flibix
flibix
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 297
Data d'iscrizione : 25.08.11

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 25 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

7/4/2013, 19:48
Prime impressioni di ascolto su Lightning appena ultimato (allestimento di test su base in "compensato" con collegamenti volanti): giusto per capire come suona.

Premetto che il finale mi ha già fregato per ben due volte, con la fulminea bruciatura dei tre 2SD882 in fase di empirico test:....ossia toccare con il poltastrello i relativi ingressi per sentire il classico BRR-BRR per capire se la creatura è viva.

Vi consiglio dal resistere dalla eventuale tentazione di farlo! ho capito che l'impedenza di ingresso del finale senza la chiusura sul relativo carico è molto alta, e sicuramente la carica elettrostatica applicata con le mani brutalmente lo sbilancia in continua.

Premesso quanto sopra, comunque il tutto funziona alla grande! senza nessun problema di instabilità.

Il suono di primo acchito era vetroso e impastato che via via nel tempo (1- 2 ore) si è evoluto su normale per poi stabilizzarsi su ottimo ... WOW. (utilizzo 6N1-P SVETLANA).

La prima cosa che mi ha colpito del suo suono rispetto al VHF-N è la sensazione di aria tra gli strumenti, con una maggiore focalizzazione e rilievo degli stessi in quanto, gli attacchi in zona medie frequenze sono velocissimi, rendendo l'ascolto di gruppi numerosi molto naturale ed appagante.

La seconda cosa che noto è un mediobasso leggermente più in evidenza o forse un p'ò più lento che comunque sembra conferire ancora più calore alla esecuzione: la sinfonica risulta avvantagiata i violoncelli suonano più reali rispetto al VHF-N.
Non ritrovo però quei bassi profondi che danno il senso di immanenza all'organo, oppure di "aria spostata" dagli attacchi del contrabasso, che avverto con il VHF-N

Gli alti altissimi, secondo me sono un pelo inferiori alle performances del VHF-N,: l'impatto della stecca con il piatti in acciaio della batteria rimangono una cosa emozzionante con il VHF al pari della sublime delicatezza del suono delle spazzole sulla pelle tesa dei tamburi.

Quanto sopra sono le mie primissime impressioni di ascolto dopo una decina di ore con principalmente una DT 880 600 ohm.
Tutto sommato ne vale la pena, il suono acquista una dimensione nettamente diversa rispetto al VHF-N per la sensazione molto evidente di velocità e tridimensionalità della scena sonora avvertbile per confronto anche con cuffie notoriamente "sorde" a questo aspetto come ad Es. Grado Sr225

Chissà come suona con la HD 800 e/o 700?
bandAlex
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 7078
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 25 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

7/4/2013, 23:11
Grazie Flibix per il tuo resoconto preciso e dettagliato.

E' vero, l'impedenza di ingresso dello stadio finale del Lightning è molto elevata. In base all'hFe dell'esemplare di transistor utilizzato all'ingresso può variare dai 400K al megaohm. Mi sembra comunque strano che ciò sia sufficiente a bruciare i finali nella modalità da te sperimentata, ma in effetti è un test che non ho mai effettuato.

Le tue note di ascolto sono molto interessanti, e mi trovo abbastanza d'accordo. Ti consiglio comunque di provare altre valvole, ad esempio le EH 6CG7, oppure delle 6922 di produzione attuale come le JJ gold pin. Dal punto di vista della riproduzione dell'estremo acuto a me piacciono molto le Sovtek 6922 black label, ma anche le Philips JAN non sono male.
flibix
flibix
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 297
Data d'iscrizione : 25.08.11

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 25 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

8/4/2013, 09:37
Sicuramente prima di dargli un degno cabinet (mi piace moltissimo la soluzione di Paolo) farò un p'ò di tube rolling.
Vedo però che man mano che procedo con il Burn-in il suono si sta facendo sempre più trasparente e delicato: vedi ad Es. il Sax dal suono leggermente pungente e acido si è trasformato in "soffiato" e corposo con ancora più accentuata la sensazione di aria sulla scena....bello!
Probabilmente le valvole si stanno assestando come emissione ai dati di targa.

Comunque con la mia realizzazione cosi attualmente volante nei cablaggi, non odo nessun Hum o ronzii, con il trafo a 25 cm dalla scheda Preamp e con tutte le ultime modifiche da te proposte; neanche con la Grado che possiede una impedenza di 32 ohm.

Hum ne senti solo se avvicini la mano alle valvole, il che mi fa pensare che in un cabinet metallico con il trafo dentro saranno dolori. Però dovrebbe essere risolvibile la cosa schermando le valvole stesse con il Mumetall come operavano un tempo sulle radio o TV.
AndreaFx
AndreaFx
pesca
pesca
Messaggi : 703
Data d'iscrizione : 21.06.11
Località : Milano (nord-ovest)

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 25 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

8/4/2013, 09:54
flibix ha scritto:Però dovrebbe essere risolvibile la cosa schermando le valvole stesse con il Mumetall come operavano un tempo sulle radio o TV.

Qualcosa tipo Questo?

E' normale che un apparecchio elettronico impieghi un pò di ore di rodaggio prima di esprimere le sue potenzialità.....che sia a valvole o transistor
flibix
flibix
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 297
Data d'iscrizione : 25.08.11

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 25 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

8/4/2013, 14:02
NO, quelli sono fatti di alluminio che nulla possono contro il flusso elettromagnetico. Ma sono utili per i disturbi di tipo elettrostatico, comunque abbastanza efficai perchè il disturbo è quasi sempre di tipo misto (vedi mano che si avvicina alla valvola e/o coperchi metallici etc.

Il Mu-metal è un materiale ferroso ad alta permeabilità magnetica di solito usato per schermare tubi catodici di oscilloscopi/valvole ed altri dispositivi sensibili ai campi elettromagnetici.

Si trova qualcosa nelle fiere dei radioamatori.
bandAlex
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 7078
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 25 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

8/4/2013, 14:05
E' questo.

Foglio di mu-metal con il quale fare uno scatolotto per il toroidale e/o per la scheda valvolare. Credo però che sia più semplice inscatolare il toroidale, io ho già provato con il rame, ma con scarsi risultati.

Il mu-metal invece dovrebbe essere efficace.
Contenuto sponsorizzato

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 25 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

Torna in alto
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.