Condividi
Kondalord
Kondalord
mela
mela
Messaggi : 16
Data d'iscrizione : 18.10.19
181019
Ciao a tutti, sto scegliendo una cuffia da ascolto per musica liquida, film e anche qualche game, tutto al PC, ma soprattutto musica.
Attualmente ho lo schiit fulla 2 collegato al magni 3 per gestire le cuffie, e ho provato la Dt 770 pro 80 ohm, DT 990 pro 250ohm ma non mi sono piaciute perché le ho trovate graffianti e spigolose nei dialoghi dei film e con alcuni tipi di musica come i Queen e gli ACDC ... Niente di che ma a me affaticava l'ascolto.

Ora sto provando da qualche giorno la
DT 880 premium 250ohm
AKG 712 pro

Devo dire che entrambe mi piacciono molto di più delle due Beyerdynamic provate in precendenza, Ma ho degli appunti:

le akg mi sembrano un giocattolino per come sono costruite (rispetto alla Beyerdynamic) infatti in nemmeno un mese il cavo si sta rovinando... Sono supercomode, hanno un ottima spazialità rispetti alle dt880, ma il suono alla lunga tende ad affaticare un poco rispetto alle dt880.

Le dt880 premium ha un suono più caldo, anche se un pelo spigoloso a volte( ma ci si può passare sopra) mantengono una buona spazialitá, se non fosse che con alcune tipologie di musica ha un volume e dettaglio più basso rispetto alle akg, mi spiego meglio:

Ieri stavo ascoltando alcune musiche orientali di meditazione , qualche brano di jazz, e alcune registrazioni di suoni rilassanti ripresi in natura(foreste, giungla ecc) dove si sentono il vento , uccelli e riuscelli, in tutti e tre i casi usando le AKG il volume e il dettaglio era tale da farmi distinguere anche i suoni più lievi a un buon volume, mentre mettendo le dt880 sullo stesso brano, si sentiva in po' più basso e alcuni di quei suoni erano più difficili da distinguere, anche alzando il volume.

Ora visto che posso restituirle entrambe , stavo pensando di prendermi le DT 880 pro black edition.
Ho letto la recensione di @bandAlex in cui ne parla molto bene, anche rispetto alla classica dt880...

Che ne pensate voi a proposito?
Condividi questo articolo su:diggdeliciousredditstumbleuponslashdotyahoogooglelive

Commenti

bandAlex
Benvenuto nel Giardino, Kondalord.

In realtà, se quello che cerchi è una maggior definizione nei suoni e un maggior dettaglio, credo che la DT880 BLACK non andrebbe nella direzione voluta, e oltretutto avendo tu già la classica DT880 PRO, credo che alla fine sarebbe un acquisto inutile.

La DT880 BLACK è più scura (battute a parte sul colore della cuffia) rispetto alla classica PRO.

Invece mi incuriosiva la AKG 712 PRO. Potresti approfondire come le trovi con il jazz e la classica? Grazie!
Kondalord
Grazie del benvenuto.

Io ho la dt880 premium non la pro (cioè la edition quella col cavo dritto) non so quanto cambia rispetto alla Pro.


Farò delle altre prove questi giorni con classica e jazz, e poi ti saprò dire qualche altra cosa sulla AKG 712 pro.

Inviato con Topic'it
Kondalord
Non ho ancora fatto prova con la strumentale, ma ho notato una cosa, con le AKG 712pro se provo a cambiare volume senza nessun flusso audio, si sente un fruscio nei padiglioni, sia se provo con il fulla 2 che con il Magni 3, mentre se uso la beyerdynamic questa cosa non succede, e non usccedeva nemmeno con HD598 o lami vecchia Ozone Spark...

Le AKG hanno circa 15 giorni di vita e 30 ore di utilizzo come le Beyer... potrebbe essere un problema di cuffie?
bandAlex
@Kondalord ha scritto:Le AKG hanno circa 15 giorni di vita e 30 ore di utilizzo come le Beyer... potrebbe essere un problema di cuffie?

(ti ho risposto anche nell'altro thread)

no, il fruscio dipende dall'ampli, non dalla cuffia.
Kondalord
@bandAlex ha scritto:
@Kondalord ha scritto:Le AKG hanno circa 15 giorni di vita e 30 ore di utilizzo come le Beyer... potrebbe essere un problema di cuffie?

(ti ho risposto anche nell'altro thread)

no, il fruscio dipende dall'ampli, non dalla cuffia.
grazie mille, come scritto nell'altro  3D ho un fruscio sull'amp  , ma solo quando agisco sulla manopola del volume (e non sempre).

Tornando alle cuffie, conosci la Fidelio X2hr ? vorrei confrontarla con la 712pro...
bandAlex
@Kondalord ha scritto:Tornando alle cuffie, conosci la Fidelio X2hr ? vorrei confrontarla con la 712pro...

Le Fidelio X2 le ho ascoltate tempo fa e ne ho un buon ricordo. Suono ricco di basse frequenze con un buon controllo, un po' scure, ma tutto sommato abbastanza attendibili timbricamente. Credo che siano l'opposto delle 712 PRO, quindi andresti su tutta un'altra impostazione.

Domani dovrei avere un campione delle 712 PRO, quindi potrò essere più preciso.
Kondalord
Ieri sera ho usato le 712pro con un film, e devo dire che il suono alla lunga mi ha stancato le orecchie, era un po' troppo "brillante" .

Sarebbe l'ideale una cuffia lineare come le 712pro ma un po' più velata in modo da essere "aggressiva"

Inviato con Topic'it
bandAlex
@Kondalord ha scritto:Ieri sera ho usato le 712pro con un film, e devo dire che  il suono alla lunga mi ha stancato le orecchie, era un po' troppo "brillante" .

Sarebbe l'ideale una cuffia lineare come le 712pro ma un po' più velata in modo da essere "aggressiva"

Però attenzione, perchè un film non può essere considerato un test attendibile, in quanto l'equilibrio cambia moltissimo da film a film, e soprattutto dall'epoca in cui è stata fatta la colonna sonora. La qualità dell'audio dei film è piuttosto scarsa, tranne rare eccezioni. Tieni anche presente che spesso le voci sono equalizzate per essere più intellegibili con un sistema di altoparlanti, e comunque il mix è fatto tenendo a mente un impianto multicanale non certo le cuffie. In parte dipende anche dall'amplificatore HT a cui colleghi la cuffia, ovviamente.
Kondalord
Si avevo immaginato questo, e so che il mio Denon x2100w è un entry level e non posso aspettarmi chissà cosa da lui, ma è la stessa situazione che ho avvertito con alcuni brani dei Queen... Dovrò fare degli approfondimenti su questa cosa...

Tu quando hai provato la dt880 black hai detto che aveva medi meno arretrati rispetto all versione dt880pro classica e altre migliorie, quindi anche rispetto alla dt880 edition visto che dovrebbe essere una pro con l'archetto diverso giusto?

Inviato con Topic'it
bandAlex
@Kondalord ha scritto:Tu  quando hai provato la dt880 black hai detto che aveva medi meno arretrati rispetto all versione dt880pro classica e altre migliorie, quindi anche rispetto alla dt880 edition visto che dovrebbe essere una pro con l'archetto diverso giusto?

Le due DT880, PRO e BLACK, sono abbastanza simili, con la BLACK leggermente più scura.

La DT880 Edition non l'ho mai ascoltata nella sua versione 250 ohm, quindi non saprei dirti. La mia Edition da 600 ohm che ho avuto anni fa era davvero molto brillante (troppo secondo me), ma le cose potrebbero essere cambiate nel frattempo.
Kondalord
Ok grazie

Inviato con Topic'it
_EmmE_
Buonasera, da qualche mese posseggo una dt880 600 Ohm e mi piacerebbe molto sentire pareri altrui; Voi che esperienza avete a riguardo ?
Marco
Kondalord
Non ho mai sentito le 600 ma ho avuto le 250 che credo sia simile alla tua per molto aspetti, sono un esempio lampante di V shape con gli alti brillanti e dettagliati che per me erano troppo... soprattutto sulla voce con e in particolare sulle lettere "S". Alla fine le ho cambiate con le k712 pro e poi con le Fidelio X2hr (che se non avessero avuto i bassi troppo pronunciati sarebbero state perfette)
flibix
@_EmmE_ ha scritto:.... dt880 600 Ohm e mi piacerebbe molto sentire pareri altrui; Voi che esperienza avete a riguardo ?
Marco
Esperienza diretta: ascoltata moltissimo per 2-3 anni con varie amplificazioni a stato solido (vedi quasi tutti gli ampli del Ns "Giardino".

Il suono e le impressioni sono effettivamente quelle riportate quì sopra anche da altri: troppo aperta in alto, gamma bassa estesa ma priva di impatto, la gamma media sarebbe buona ma risulta troppo incassata, rispetto ad alti troppo brillanti. Head stage nella norma, non eccelle.

Ultimamente le ascoltavo con un valvolare S.E. da 2/3 Watt. connessa direttamente alla uscita altoparlanti con un semplice attenuatore  (resist. serie) giusto per sicurezza.
IL suono fa effettivamente un piccolo balzo in avanti: meno stridulo e più arioso e dinamico, molto più godibile.
La cuffia (600 ohm) probabilmente ha bisogno di elevato swig in tensione per esprimersi al meglio. comunque più di tanto non si schioda. almeno per me.

Sono passato attualmente a una HE 560. Tutta altra storia. Suono fantastico. per me: completo e raffinato. E' l'esatto opposto su tutti i parametri nelle stesse condizioni rispetto alla DT880, giusto per darti un idea di come suona.
Peccato che la HIFIMAN è costruita peggio di "un giocattolo" per il suo costo! devi effettivamente stare attento a come la usi, pena la distruzione o degrado... Peccato! un valido driver palesemente ben progettato, ma pessimamente assemblato a materiali e sistemi veramente economici. non degni di un simile gioiello. Mia opinione.
cometa53
Hai detto niente.....come confrontare gli stracci con la seta!
Antonar
Avendo sia la Beyerdynamic dt 880 600 ohm che la HifiMan HE 560, volevo spezzare un lancia a favore della dt 880 non tanto per confrontarla con la HE560, ma per dire che non è poi male come in alcuni casi è descritta. La dt 880 ha bisogno di molte ore di rodaggio per smussare quella preponderanza di alte frequenze ed in ogni modo con una semplice modifica come ad esempio l' introduzione in ciascun pad di una superficie di carta igienica doppio velo, si attenua questo sovrappiù di alte frequenze, posso pero dire che le alte frequenze sono però in qualità ben riprodotte e ne fanno una cuffia dal dettaglio molto interessante, la fascia delle basse frequenze è riprodotta con una linearità rara in cuffie economiche e sui medi sono d' accordo che non sono messi in primo piano, ma in ogni modo sono anch' essi ben riporodotti. Considerando il prezzo di mercato della cuffia posso concludere che è una cuffia da prendere in considerazione se vi vuole una cuffia non scura e con un buon dettaglio.
La HE560 secondo me non è mal costruita, ma ha il punto debole dell' archetto in plastica che tende a rompersi se non allargato con cautela. Riguardo al suono un plauso, ma comunque resta una cuffia calda e non può essere paragonata alla dt880 vista anche la differenza di prezzo di listino. Comunque la Sundara della HiFiMan, che non è l' erede della HE 560, secondo il mio orecchio è più vicina alla dt880 e tra loro può aprirsi un paragone.
dankan73
@Antonar ha scritto:Avendo sia la Beyerdynamic dt 880 600 ohm che la HifiMan HE 560,  
Con cosa le amplifichi?
Perchè la 880 a 600 ohm non è facile da pilotare, in rete si parla molto bene di un suo accoppiamento con un valvolare otl.
Io ho la 880 pro da 250 ohm e con l'AFN di Alex va benissimo.
E non ha le medie particolarmente arretrate, certo non è una grado  grande sorriso
Antonar
Al momento ho un solo amplificatore stato solido dedicato alle cuffie ed è il Violectric V181, ma ho anche un ampli vintage integrato Harman Kardon PM 660 per casse acustiche che si sta rivelando egregio anche per l' ascolto in cuffia grazie all' uscita cuffie di cui è dotato. L' accoppiata Violectric con il gain regolato al massimo, non  riesce a pilotare la dt 880 con un margine di potenza eccessivo, il potenziometro resta quasi sempre al massimo, però l' ampli è comunque sufficiente per lo scopo. Quando dico che la dt 880 ha i medi arretrati è in riferimento ad altre cuffie come la Sennheiser HD 600 che mi propone un ascolto musicale diverso. Però anche in questo confronto dt 800 contro HD 600 non posso dire che la Senneheiser è migliore della Beyerdynamic, perchè la seconda la preferisco per il dettaglio che proviene dallo spettro delle alte frequenze, sulla dt 800 sento delle cose che non riesco a sentire con la HD600, anche se posso concludere che la HD600 è una buona cuffia.
Ovviamente tutte le mie considerazioni sono basate sull' uso dei miei ampli che sono entrambi allo stato solido.
scarecrow
@Antonar
Ciao, personalmente non trovo particolarmente ostica la dt-880, certo i 600 ohm non sono poca cosa.
Ad ogni modo mi sorprende il violectric, avevo il lake people g-100 e come erogazione non aveva problemi, semmai la qualità di ascolto in generale. L'ho "buttato" in favore dell'AF-N, non c'è storia. Proprio in tema di stato solido potresti considerarne un esemplare, consiglio davvero sincero, Alex non ha certo bisogno della mia pubblicità. 
Interessante l'hd600, ho avuto la 650, ma la prima tutti dicono sia più corretta come cuffia.
Antonar
@scarecrow,
dovrei usare il Violectric in modalità bilanciata, ma purtroppo la dt 880 non ha il cavo intercambiabile. In bilanciato ci guadagnerei abbastanza in potenza erogata. In ogni modo interessante l' AF-N prima o poi ci farò un pensierino.
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum