Giardino Elettronico
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Andare in basso
mariovalvola
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 995
Data d'iscrizione : 09.07.14

SEPP e inseguitore catodico - Pagina 2 Empty Re: SEPP e inseguitore catodico

11/7/2014, 07:00
Io non ho esperienza sugli OTL. Pur apprezzando i virtuosismi spesso presenti, li trovo delle "vacche con le palle". troppe energie mentali e mezzi vengono spesi per rendere il circuito semplicemente funzionante. Arrivati alla fine di questa "via crucis", non hai molte frecce al tuo arco per renderlo anche ben suonante. Le rigidità imposte dal tipo di circuito, collidono spesso con una riproduzione in grado, almeno per me, di darti l'illusione dell'ascolto dal vivo. 
Ovviamente quando si discute di percezioni tutto diventa soggettivo. E' inevitabile. Fermarsi solo al livello del corretto funzionamento dal punto di vista elettrico rimane comunque fuorviante. La strada veramente in salita inizia dopo. 
Non intendo castrare o ferire chi ha profuso formidabili energie per arrivare a determinati risultati con gli OTL. Semplicemente, secondo me, ci si va ad avventurare in un esercizio sterile. A volte anche virtuoso ma comunque sterile se si cerca una riproduzione fedele intesa come capace di ricreare l'illusione dell'evento originario.
Ci sono oggi ottimi semiconduttori che possono lavorare bene in un amplificatore.
Si vogliono le valvole? per me è un brutto vizio usarle come i semiconduttori.
A mio discutibilissimo parere, i tubi fioriscono se usati in modo volutamente semplificato. l'alta impedenza in uscita è inevitabile.
Esistono ottimi trasformatori interstadio e di uscita che non devono essere considerati come dei colli di bottiglia ma come partners ideali dei tubi. Il felice connubio tra questi componenti può davvero dare enormi soddisfazioni.
nelle alimentazioni anodiche in quelle dei filamenti (soprattutto dei DHT) sono ottimi i moderni semiconduttori che possono regalarti in poco spazio formidabili prestazioni.
Ovviamente non voglio imporre a nessuno il mio modesto punto di vista. Siamo tutti maggiorenni con un discreto bagaglio di esperienze. Invito semplicemente gli amanti dei tubi a provare a investire un discreto importo in trasformatori di uscita decenti. È una soluzione da provare.
bandAlex
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 6940
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

SEPP e inseguitore catodico - Pagina 2 Empty Re: SEPP e inseguitore catodico

11/7/2014, 10:35
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Io non ho esperienza sugli OTL. Pur apprezzando i virtuosismi spesso presenti, li trovo delle "vacche con le palle".

Bellissima definizione.  grande sorriso 

E' proprio così. Con gli OTL si cerca di far svolgere un ruolo non consono alle valvole, che per loro natura prediligono alte tensioni e basse correnti, l'esatto contrario di quanto serve per pilotare un trasduttore a bassa impedenza come un altoparlante o una cuffia.

Ovviamente non voglio imporre a nessuno il mio modesto punto di vista. Siamo tutti maggiorenni con un discreto bagaglio di esperienze. Invito semplicemente gli amanti dei tubi a provare a investire un discreto importo in trasformatori di uscita decenti. È una soluzione da provare.

Pur essendo contrario all'utilizzo dei trasformatori, soprattutto a quelli inter-stadio (abominevoli), e pur ritenendo l'utilizzo di un trasformatore di uscita soggetto a varie problematiche (legate essenzialmente alla qualità, al costo e al peso), mi rendo conto che l'impiego di valvole nello stadio di uscita si porta appresso in maniera oserei dire naturale l'uso di trasformatori.

Questo non esclude che in futuro non mi venga la voglia di costruirmi un OTL.  grande sorriso  Insomma, spesso sono proprio le sfide che stimolano gli appetiti, anche se poi si rivelano delle mere illusioni... è il bello del fai da te, in fondo.  wink 
Torna in alto
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.