Giardino Elettronico
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

+22
agenzia.tormenti
eisenstein
flibix
andreae
ucciopino
Telstar
perfidoclone
NEMO
Carlo&Co
password
syntesy
ITPAOLO
toti
smanettone
lelello
torna
b.veneri
Drebin
Giulio
AndreaFx
Dirty Harry
bandAlex
26 partecipanti
Andare in basso
lelello
mela
mela
Messaggi : 41
Data d'iscrizione : 10.06.11

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 4 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

24/11/2011, 22:10
Ciao a tutti voi.
Questa sera, tornando a casa, ho avuto una piacevole sorpresa. Ho trovato sul tavolo una scatolina con nastro Distrelec che mi ha strappato un sorriso. La felicità si è assottigliata quando aprendo mi sono reso conto che mi erano stati consegnati solo i condensatori mancanti, mentre per i trasformatori di alimentazione devo ancora aspettare. Ero solo in casa, quindi ne ho approfittato per completare le schede e poi? Che faccio? Avevo una voglia di provare in nuovo VHF-N, un po' per valutarne la bontà, ma soprattutto ero curioso di provarne il funzionamento. Il timore di fare pasticci/errori è sempre compagno di avventura.
Subito ho provato a collegare i trasformatori del VHF-1, ma come prevedevo, la tensione non sufficiente, non permetteva nemmeno la chiusura del relè. Allora mi è venuto in mente che avevo da qualche parte un trasformatore che acquistai nel passato per un dac, ma che poi rimase inutilizzato. Cerca che ti cerca è saltato fuori. Quindi ho pensato di alimentare tutte e due le schede con lo stesso trasformatore; magari non sarebbe stato sufficiente per ottimizzare le prestazioni, ma mi sarei tolto il dubbio "funziona o non funziona [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]"
Ho preso un paio di molex, un po' di cavetto, stagno Q.B. , due giri di nastro isolante e via [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine];
Il VHF-N, due schede, ha preso vita. Ora sta facendo suonare le Hifiman con uno dei miei album preferiti di Capossela. Sono molto felice tanto che non ricordo nemmeno più perchè prima di rincasare ero così arrabbiato; cioè, se ci penso mi viene in mente, ma chi se ne frega [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]. In queste occasioni mi sento come da bambino quando mi veniva regalato il gioco tanto atteso, o quando si doveva partire per la gita scolastica. Quella felicità semplice e incondizionata, non legata al soldo, o al profitto. Spero che mi capiate [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine].
La prima impressione è ottima, soprattutto ho subito notato l'ottima capacità di controllo della Hifiman. Viene fuori un basso da urlo.
Più avanti mi sbilancerò un po' più, per ora non posso che essere soddisfatto, anche se l'alimentazione non è ancora ottimale.
Un saluto a tutti e buon lavoro.
Gabriele
AndreaFx
AndreaFx
pesca
pesca
Messaggi : 703
Data d'iscrizione : 21.06.11
Località : Milano (nord-ovest)

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 4 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

24/11/2011, 22:38
Distrelec a sto giro è un disastro....... cry
A me ha consegnato tutto tranne 4 cose (3 tipi di condensatori ed il trafo)

Ieri mi è arrivata una scatola (bella grossa e pieni di imbottitura) con dentro.......4 condensatori elettrolitici
Oggi un altra scatola uguale con altri 4 condensatori ceramici (che quasi non trovavo dentro quella scatola.....pensavo fosse vuota!)

Azzo di sto passo che fa? Mi manda 5 scatole con 5 spedizioni per dei pezzi che in totale occupano un pugno?

E poi ci chiediamo perchè le aziende falliscono! shutup

Ho la scheda ferma in 4 frecce.......mi sto comunque consolando con il VHF-1 ed il fantastico CD "Elect the dead symphony" di Serj Tankian band
torna
torna
MODERATORE
MODERATORE
Messaggi : 266
Data d'iscrizione : 15.10.11
Località : Milano

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 4 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

25/11/2011, 00:54
Se vi consola io ho fatto distrelec, farnell, rs, mouser+altri due shop online e ancora mi manca roba .grande sorriso grande sorriso
Complice un'altro progetto che ho in cantiere mi sono dilettato a comprare in ogni spigolo del pianeta e sono dieci giorni che ogni sera trovo la mia sorpresa tongue .....anche io mi sento molto baby
Unico neo di questa modalità di recapito a sprazzi è la mole di imballo accumulato no , ho tentato almeno con rs il ritiro a mano ma niente da fare.....

Buon lavoro a tutti e tanta band

--


Andrea

Di seconda mano o fai da te, tutto il resto è barare!
lelello
lelello
mela
mela
Messaggi : 41
Data d'iscrizione : 10.06.11

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 4 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

25/11/2011, 10:29
torna ha scritto:Se vi consola io ho fatto distrelec, farnell, rs, mouser+altri due shop online e ancora mi manca roba .grande sorriso grande sorriso

Beh, mal comune, mezzo gaudio.

Ieri sera ho riscontrato due animalie. Probabilmente l’unico trasformatore che alimenta le due schede, è un po’ tirato. Dopo 2 orette di ascolto diventa molto molto caldo.
Ho notato, diversamente dal VHF-1, un tempo di chiusura del relè, dopo l’accensione dell’ampli, molto lungo. Parlo nell’ordine dei 15/20 secondi. Non è un fastidio, ma mi stavo chiedendo se fosse normale. Un altro problemino che ho riscontrato, è che a volte si chiude un solo relè, mentre quello della seconda scheda, non scatta, Devo dargli un colpetto con il manico del cacciavite, o con qualcos’altro. Ho pensato fosse un problema della mia linea di casa, perché già nel passato, prima di una piccola modifica del VHF-1, una sera un relè non scattava. La casa dove abito è vecchia e l’impianto ha dei fili di sezione ridicola. Quindi ho pensato che la caduta di tensione sull’impianto sia eccessiva. Anche se l’ho misurata 223 V.
E normale un ritardo così lungo del relè e la sua saltuaria non chiusura? Può essere legato alla tensione dell’impianto di casa troppo bassa?
Grazie!
Ciao
Gabriele


Ultima modifica di lelello il 25/11/2011, 11:47 - modificato 1 volta.
AndreaFx
AndreaFx
pesca
pesca
Messaggi : 703
Data d'iscrizione : 21.06.11
Località : Milano (nord-ovest)

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 4 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

25/11/2011, 10:39
Confermo che quando son passato dalla versione VHF-1 1.1d alla 1.2 (quindi con le modifiche del VHF-N) il tempo di scatto del relè si è allungato notevolmente (proprio 15/20 secondi come hai segnalato).
Ne ho parlato con Alex e mi ha detto che va bene così happy
b.veneri
b.veneri
Fragola
Fragola
Messaggi : 1697
Data d'iscrizione : 29.07.11
Località : Roma

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 4 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

25/11/2011, 10:48
Anche nel mio caso il rele' scatta dopo circa 15 secondi...

--


Benedetto - Now playing: AF-6  [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
bandAlex
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 7020
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 4 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

25/11/2011, 13:23
lelello ha scritto:Ho notato, diversamente dal VHF-1, un tempo di chiusura del relè, dopo l’accensione dell’ampli, molto lungo. Parlo nell’ordine dei 15/20 secondi. Non è un fastidio, ma mi stavo chiedendo se fosse normale.

E' normale.

Un altro problemino che ho riscontrato, è che a volte si chiude un solo relè, mentre quello della seconda scheda, non scatta, Devo dargli un colpetto con il manico del cacciavite, o con qualcos’altro.

Mi dai i dati del trasformatore di alimentazione che stai usando ora?

Se il trasformatore non ha la capacità di erogare la corrente necessaria per entrambe le schede la tensione di alimentazione può scendere al di sotto della soglia di regolare funzionamento. Inoltre, utilizzando lo stesso trasformatore per due schede, si può incappare in altri problemi, tipo hum, ronzii, creati dal loop di massa che si viene a creare.

Il fatto che il trasformatore scaldi troppo è segnale evidente del suo sotto-dimensionamento.

Gabriele, tu sei il primo a poter fare un raffronto tra il VHF-1 e il VHF-N. Oltre alla maggiore dote di potenza, pensi ci siano altri aspetti per i quali è valsa la pena passare al nuovo amplificatore?

Grazie per la collaborazione. smile
Dirty Harry
Dirty Harry
Fragola
Fragola
Messaggi : 1439
Data d'iscrizione : 16.06.11

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 4 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

25/11/2011, 13:45
bandAlex ha scritto:
Se il trasformatore non ha la capacità di erogare la corrente necessaria per entrambe le schede la tensione di alimentazione può scendere al di sotto della soglia di regolare funzionamento. Inoltre, utilizzando lo stesso trasformatore per due schede, si può incappare in altri problemi, tipo hum, ronzii, creati dal loop di massa che si viene a creare.

Consigli, nel caso si voglia implementare un amplificatore con due schede, il doppio alimentatore, Alex ?
unsure

--


"Un uomo dovrebbe conoscere i propri limiti..."
bandAlex
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 7020
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 4 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

25/11/2011, 13:50

Come era anche prima con il VHF-1, due schede, due trasformatori di alimentazione. Ciascuna scheda ha il suo trasformatore di alimentazione.
Dirty Harry
Dirty Harry
Fragola
Fragola
Messaggi : 1439
Data d'iscrizione : 16.06.11

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 4 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

25/11/2011, 13:54
bandAlex ha scritto:
Come era anche prima con il VHF-1, due schede, due trasformatori di alimentazione. Ciascuna scheda ha il suo trasformatore di alimentazione.

Bene !
happy
Pensi che il problema sopra riscontrato sarebbe identico - con riferimento al vecchio VHF, quello a 15 Volt - alimentando due schede con un trasformatore da 30 Volt complessivi ?
huh

--


"Un uomo dovrebbe conoscere i propri limiti..."
bandAlex
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 7020
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 4 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

25/11/2011, 14:00

Quello che dici tu NON SI PUO' FARE.

Si devono utilizzare due trasformatori separati.

Se si utilizza un solo trasformatore (cosa altamente sconsigliata), questo deve avere la STESSA TENSIONE VAC (15+15), ma il doppio di potenza, quindi almeno 50 VA.
Dirty Harry
Dirty Harry
Fragola
Fragola
Messaggi : 1439
Data d'iscrizione : 16.06.11

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 4 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

25/11/2011, 14:03
Chiaro !
smiling captain

--


"Un uomo dovrebbe conoscere i propri limiti..."
lelello
lelello
mela
mela
Messaggi : 41
Data d'iscrizione : 10.06.11

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 4 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

25/11/2011, 15:20
bandAlex ha scritto:
Mi dai i dati del trasformatore di alimentazione che stai usando ora?

ciao Alex. il trasformatore scalda come una stufetta, per confermare il tuo sospetto. i dati, se non erro sono 2 avvolgimenti da 18V, 0,41A.
stasera scrivo due righe su come suona questo VHF-N
bandAlex
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 7020
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 4 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

25/11/2011, 15:25
Decisamente quel trasformatore da solo non può andare. Basta pensare che ogni scheda ha due canali, ciascuno dei quali assorbe circa 0,15 A, quindi abbiamo 0,15 * 4 = 0,6 A, ben al di là delle sue possibilità.

Praticamente stai usando il VHF-N a tensione ridotta, per questo il rele' di una delle due schede ha difficoltà a scattare.
lelello
lelello
mela
mela
Messaggi : 41
Data d'iscrizione : 10.06.11

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 4 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

25/11/2011, 22:22
Nuova sorpresa di stasera. Sono arrivati i trasformatori. Ieri 8 condensatorini e oggi i due trasformatori. Vale più la salsa (spedizioni), che il pesce.
Comunque, ho moltato tutto nel suo box, quello che era del VHF-1. Poretto, è stato sfrattato.
Purtroppo il relè non scatta comunque. Io con sti relè ho proprio un debole. Basta un colpettino leggero leggero sopra e scatta immediatamente. Sempre solo quello da una scheda mi da il problema. Ho misurato la tensione sulla bobina del relè, cioè tra la gambetta 1 e la 10. Con il mio "super" tester ho letto 8,2V. Sul datesheet del relè la "must operate voltage", che presumo sia la tensione di eccitazione della bobina, è 8,4V (se ho capito bene). Non è che la tensione sia insufficiente? Notare bene che anche sulla scheda OK leggo le stesse misure.
E' possibile aumentare leggermente questa tenzione, se può servire a qualcosa?
Ciao
Gabriele
bandAlex
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 7020
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 4 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

25/11/2011, 23:34
Il motivo per cui la tensione sul rele' è stata calcolata al minimo indispensabile è che, essendo il rele' durante l'uso costantemente eccitato, tende inevitabilmente a scaldare. Per cui, ho preferito mantenere la tensione più bassa possibile. Evidentemente però non tutti i rele' hanno la stessa soglia esatta, anche se devo dire che finora non mi è mai capitato che un rele' di quel tipo non scattasse. E' successo un'altra volta a te. [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Bene, la soluzione è semplice: diminuire R57 a 120 ohm. Correggerò anche lo schema.
Dirty Harry
Dirty Harry
Fragola
Fragola
Messaggi : 1439
Data d'iscrizione : 16.06.11

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 4 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

26/11/2011, 00:00
bandAlex ha scritto:Il motivo per cui la tensione sul rele' è stata calcolata al minimo indispensabile è che, essendo il rele' durante l'uso costantemente eccitato, tende inevitabilmente a scaldare. Per cui, ho preferito mantenere la tensione più bassa possibile. Evidentemente però non tutti i rele' hanno la stessa soglia esatta, anche se devo dire che finora non mi è mai capitato che un rele' di quel tipo non scattasse. E' successo un'altra volta a te. [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

pope

bandAlex ha scritto:
Bene, la soluzione è semplice: diminuire R57 a 120 ohm. Correggerò anche lo schema.

Mmmhhh,... visto che non ho ancora provveduto all'ordine delle resistenze residue da Distrelec e che quelle da 120 ce l'ho, procedo ? fisch
Anche perché troverei disdicevole far partire l'ampli a schicchere !
laugh

--


"Un uomo dovrebbe conoscere i propri limiti..."
lelello
lelello
mela
mela
Messaggi : 41
Data d'iscrizione : 10.06.11

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 4 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

26/11/2011, 00:17
Ho sostituito la R57 da 150 a 120 ohm. Non basta [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Ormai la schicchera necessaria è un colpettino insignificante. Basta una nocciolina che ti cade a terra.
La tensione della bobina è 8,3V
Che faccio? Diminuisco??? [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

PS La schicchera mi ha fatto morire dal ridere [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Dirty Harry
Dirty Harry
Fragola
Fragola
Messaggi : 1439
Data d'iscrizione : 16.06.11

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 4 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

26/11/2011, 00:37
lelello ha scritto:Ho sostituito la R57 da 150 a 120 ohm. Non basta [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Ormai la schicchera necessaria è un colpettino insignificante. Basta una nocciolina che ti cade a terra.
La tensione della bobina è 8,3V
Che faccio? Diminuisco??? [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

PS La schicchera mi ha fatto morire dal ridere [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Dai che tra poco arriviamo al tuppe tuppe Marescia' !
laugh

--


"Un uomo dovrebbe conoscere i propri limiti..."
lelello
lelello
mela
mela
Messaggi : 41
Data d'iscrizione : 10.06.11

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 4 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

26/11/2011, 00:38
Ho messo la R57 da 100 ohm, la tensione sulla bobina è 8,45V e il relè scatta. Mi ci va veramente l'esorcista.
Grazie Alex eeeeee...... non mi prendete in giro [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Buona notte [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Gabriele
Dirty Harry
Dirty Harry
Fragola
Fragola
Messaggi : 1439
Data d'iscrizione : 16.06.11

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 4 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

26/11/2011, 01:15
bandAlex ha scritto: Evidentemente però non tutti i rele' hanno la stessa soglia esatta, anche se devo dire che finora non mi è mai capitato che un rele' di quel tipo non scattasse.

Relè cinesi ? wink

--


"Un uomo dovrebbe conoscere i propri limiti..."
b.veneri
b.veneri
Fragola
Fragola
Messaggi : 1697
Data d'iscrizione : 29.07.11
Località : Roma

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 4 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

28/11/2011, 12:29
Approfittando di una coincidenza di fattori inaspettata (spesa fatta, idraulico che non passa, allineamento dei 7 pianeti) ho assemblato la seconda scheda.
Facendo tesoro dei vostri consigli stavolta non ho avuto problemi a saldare anche le piazzole collegate col piano di massa, portando solo per queste la temperatura a 370 gradi.
Alla fine il primo colpo di genio... decido di 'pulire' il lato saldature della PCB con un pennellino e della trielina; risultato una coperta di quello che nel migliore dei casi e' residuo oleoso, nel peggiore dei casi solder mask un po' sciolta [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Vabbe', ripulita alla meglio la PCB finalmente accendo la scheda...

Purtroppo la accendo nel vero senso della parola: appena do tensione sento un 'pop' e la tipica puzza di componente bruciato [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Stacco tutto e controllo, ma ad occhio non riesco a vedere nulla.

Ricollego l'alimentazione e i led del canale sx si accendono, il destro rimane buio; inoltre il Q34 comincia a fumare...

Mi sa che ho bisogno del vostro aiuto... cosa posso controllare?

--


Benedetto - Now playing: AF-6  [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
AndreaFx
AndreaFx
pesca
pesca
Messaggi : 703
Data d'iscrizione : 21.06.11
Località : Milano (nord-ovest)

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 4 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

28/11/2011, 12:47
Controlla che non ci siano corti e che non abbia montato nulla al contrario......questo è il primo passo.
A me schioppò una resistenza (nel VHF-1) per via di un corto del sottoscheda a contatto con il case.
bandAlex
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 7020
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 4 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

28/11/2011, 13:14

Benedetto, forse è il caso che passi da me con la scheda... roll

Contattami in privato.
Dirty Harry
Dirty Harry
Fragola
Fragola
Messaggi : 1439
Data d'iscrizione : 16.06.11

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 4 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

28/11/2011, 13:16
AndreaFx ha scritto:Controlla che non ci siano corti e che non abbia montato nulla al contrario......questo è il primo passo.
A me schioppò una resistenza (nel VHF-1) per via di un corto del sottoscheda a contatto con il case.

'Mmazza che saldatura sporgente dovevi aver fatto !
grande sorriso


Ultima modifica di Dirty Harry il 28/11/2011, 13:21 - modificato 1 volta.

--


"Un uomo dovrebbe conoscere i propri limiti..."
Dirty Harry
Dirty Harry
Fragola
Fragola
Messaggi : 1439
Data d'iscrizione : 16.06.11

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 4 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

28/11/2011, 13:17
bandAlex ha scritto:
Benedetto, forse è il caso che passi da me con la scheda... roll

Contattami in privato.

Ci pensa Sant'Alex protettore degli autocostruttori dilettanti !
grande sorriso

--


"Un uomo dovrebbe conoscere i propri limiti..."
Contenuto sponsorizzato

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 4 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

Torna in alto
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.