Giardino Elettronico
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Carlo&Co
nespola
nespola
Messaggi : 322
Data d'iscrizione : 10.07.11
121220
Modificare una aperta, è stato un'altro mio capriccio, la già buona DT 880 Pro 250 Ohm.

Pilotata da quel piccolo CTH.

DT 880 pro: modifiche strutturali - Pagina 2 Whatsa28DT 880 pro: modifiche strutturali - Pagina 2 Whatsa27DT 880 pro: modifiche strutturali - Pagina 2 Whatsa26DT 880 pro: modifiche strutturali - Pagina 2 Whatsa29
Condividi questo articolo su:redditgoogle

Commenti

Carlo&Co
29/12/2020, 23:24Carlo&Co
Dopo il CTH, finalmente, posso infilare il pertugio 2,5mm 4 fili, del RadSone ES100 MK2, modalità DAC, 1x Voltage == pilotaggio in S.E.

Ci siamo, è ora di allietare questi momenti storici, in compagnia di buona musica, il resto è storia.

DT 880 pro: modifiche strutturali - Pagina 2 Whatsa48
Carlo&Co
Forse l'ultima delle mod, l'headband originale Beyer per la Studio One, meno spessa di 0,5 cm, genera meno pressione ai padiglioni auricolari, rilasciando come risultato, un ascolto ancora meno bassoso, come era prevedibile.
La beyer nella sua versione special edition, ha un archetto in velcro, con i padiglioni leggermenti più spessi degli originali DT 880 (anche pro).
La differenza che leggiamo sul sito Beyer, fra la 880 normal e la 880 Pro, è proprio la differenza di pressione dell'archetto, considerata la differenza di spessore dell'headband.
E con questa ultima mod, ascoltata per bene e con diversi generi musicali, dalla sinfonica al rock, spaziando per jazz e blues, sax, orchestra, pop, metal incluso... abbiamo un allegerimento del corpo dei bassi, che era un'altro aspetto da migliorare quel tanto che basta per avere una cuffia - per certi versi - più completa e materica di prima.

DT 880 pro: modifiche strutturali - Pagina 2 Whatsa49
Carlo&Co
Per chiudere il cerchio, visto che i pad XL sono generosi in modo proporzionale al sub-basso e basso che restituiscono, ho riaperto i padiglioni, e fatta l'ennesima follia:

ovattato il buco centrale, cn del disco appositamente ritagliato e all'inizo descritto
inserito il disco a ciambella originale
inserito il dischetto cotonato visto qualche post prima

Ne esce un sub-basso, un basso e un medio basso molto più etereo, in definitiva si' fatta la DT 880 My special mod, è leggermente chiusa, e non è più la DT 880 pro stock.

Vi chiederete se è godibile in si' fatte vesti, come dicevo prima è più materica di sempre, con la timbrica già ottima di Beyer.
Zap67
Ciao, volendo provare a fare le modifiche, se ho ben capito, tu:
1. hai cambiato pads
2. hai chiuso il buco centrale del padiglione con del cotone
3. hai messo dei dischi di cotone tra driver e padiglione
4. hai cambiato cavo

ho riassunto bene o manca qualche passaggio???  grande sorriso
Carlo&Co
Si, hai riassunto bene. Il punto 3, lo esplicito meglio

3.a inseriti il disco originale e dopo a copertura il disco cotonato struccante.

maggiore insonorizzazione nel complesso, resa necessaria perchè la camera creata dal pad XL è quasi il doppio dell'originale, ed i riverberi sono eccessivi, e se non si insonorizza bene l'interno del padiglione, l'ascolto non è realistico, piuttosto eccessivo nei sub bassi.
Zap67
Grazie!
Zap67
Hai provato i punti 2 e 3 con i pads originali?
Io ho una DT880BE su cui ho messo i pads grigi delle pro, perché trovavo i bassi eccessivi, secondo te con i pads grigi e facendo le modifiche dei punti 2 e 3 cosa verrebbe fuori??? guitar
Carlo&Co
Se 2+3 fa 1, con i pads meno spessi, la sentiresti secca, asciutta come uno spaghetto all'aspetto fisch fisch fisch
La BE ha i pads più spessi, la pro corti.
Quindi la mia (ora), ha i pad il doppio della BE, ed il quadruplo della pro.
Facendo interpolazioni ad incrocio, 4 conti, esce fuori come giocare con i pad, almeno con la DT880.
Aumenti lo spazio pad, aumentano i bassi, di contro ( l'inverso ) si asciuga in basso, e strilla in alto...
Potrebbe essere che hai trovato la panacea, se con la BE, i bassi erano eccessivi.
Questo dimostrebbe che i gusti sono gusti, evviva la musica comunque ! bye
Carlo&Co
@Zap67 ha scritto:Hai provato i punti 2 e 3 con i pads originali?
Io ho una DT880BE su cui ho messo i pads grigi delle pro, perché trovavo i bassi eccessivi, secondo te con i pads grigi e facendo le modifiche dei punti 2 e 3 cosa verrebbe fuori??? guitar

Rileggendo, ieri l'altro ero di fretta, ti rispondo meglio oggi.
Si la ho ascoltata in tutte le modalità la DT880, nelle varie fasi test di modifiche.
Chiudendo il buco centrale, e mettendo un disco cotonato sopra, e sopra di lui il disco a ciambella originale in poliestere, si ottiene una netta demarcazione sonora del driver.
Cerco di spiegarmi:
pad grigi DT 880 pro originali
Sistema padiglione abbastanza insonorizzato a strati, l'ultimo che vede il driver è bucato al cento, come una bacinella.
Questo sistema crea una mirata risonanza incentrata sul driver, ed in piccola parte sui lati esterni del driver.
La spinta sonora è più centrale, più diretta, si percepisce un aumento delle sonorità, ed al contempo un accrescimento di bassi - medi - acuti.
Con i pads grigi i bassi rimangono meno evidenti sul contesto.
Con i pads XL in microfibra, aumenta tutto lo spettro sonoro, e i sub bassi, bassi e medio bassi diventano materici, non invadenti, proprio materici, solidi, potenti e netti, non hanno code.
Carlo&Co
Oggi con 2°, la scusa è buona per fare altri test ?!?

Lo scopo era voler dare risalto a medi e acuti, con questi pads in microfibra.
La verità ? La DT 880 pro stock un po' mi aveva scocciato...

Cercare di limitare le dispersioni soniche, incanalare verso il pads proprio medi e acuti, con questa DT 880, non è facile, ma neanche difficile, dopo alcune prove ecco come avrei "risolto".

Smorzanti sonori a strati, e dietro le aperture esterne al plattello del driver.

DT 880 pro: modifiche strutturali - Pagina 2 Whatsa85

DT 880 pro: modifiche strutturali - Pagina 2 Whatsa86
password
Di la verità. Hai messo tutta quella bambagia perché hai freddo e così tieni al caldo ciò che conta nell'ascolto della musica.  grande sorriso
Carlo&Co
grande sorriso grande sorriso  in effetti... la sensazione è quella !
Avevo preso dei pads con gel / foam /microfibra... mamma mia che freddo, d'estate forse, ma adesso unne' cosa... bye bye
Carlo&Co
Rimessi i pads grigi, le asprezze originali, che pensavo ancora fossero presenti, sono "attufate".
Si, avete capito, le asprezze degli acuti di questa DT880, saranno le mille prove fatte, sono letteralmnete attufate, e solo loro.
Per il resto della musica, c'è un nero che prima non c'era, le voci sono calde, i violini, gli archi, i piatti, non stride più nulla.
Non la riconosco più, con i pads originali, e le ovatte a strati, il nero è infranstrumentale, come dirlo, come se ci fosse più spazio, è strano, ora come ora, non saprei come definirlo. flappie 
Una cosa è certa la 880, la si puo' plasmare come si vuole, ai propri gusti, se la stock ha stancato, magari prima di venderla, provateci. Al massimo rimettete le cose aposto, senza fare le mod invasive.
Buoni ascolti !
bowdown
Carlo&Co
Oggi, rispolvero lei, e dopo ulteriori ascolti, forse affinati dal tempo, dalla M1060C, o dalla birretta... mi son dato a fare un altra versione di modifica:
ho precaricato il driver, con anelli concentrici, lasciando il buco centrale vuoto, il risultato è indubbiamente il migliore ascoltato fino ad ogggi con lei.
Acusticamente, puo' cambiare la curva di risposta nelle varie frequenze, e cosi', il basso è coeso con le voci ed i medi, vengono avanti, in modo naturale, gli acuti ci sono sempre, nel complesso ovviamente rimane una cuffia cristallina.
Aumentando il precarico, aumenta l'efficenza del driver, e debbo dire l'headstage è si' piu' ampio cosi'.

DT 880 pro: modifiche strutturali - Pagina 2 Whats159
Carlo&Co
Appena arrivata la DT990 black special edition.
Lascio farle il rodaggio, d'obbligo.

Primo vantaggio, il cavo non è spiralato, lo preferisco dritto. Bene.
Headband in tessuto, benissimo.
Pads in velluto, ben fatti, più spessi della DT880, motivo dei bassi più pronunciati.
Costruzione, è nuova, differisce dalla special edition (con headband in finta pelle), questa ne vale veramente la pena, black special edition.

Per ora, una fotina, poi sul suono, più in la' vi faro' sapere.

DT 880 pro: modifiche strutturali - Pagina 2 Whats160
trevanian54
9/9/2021, 12:56trevanian54
E' auspicabile che questa nuova versione non riproponga quell'effetto "loudness" che in poco tempo mi rese praticamente inascoltabile la 990.
Carlo&Co
In questo momento, ma è nuova, oltre all'effetto loudness (che c'è ma non sembra slabbrato) c'è una incertezza riproduttiva negli acuti.
A mio avviso, e l'avevo studiata prima vedendo le toto in rete dell'interno padiglione, è la plastica in eccedenza (bianca) che potrebbe causare tutto questo.
Ma non anticipo nulla, lascio che il tempo trascorra per il rodaggio del driver, prima.
Carlo&Co
Sta migliorando, e molto. E sono poche ore che suona soletta. Il miglioramento è in definizione, questo driver Beyer è a dir poco strepitoso. E siamo a circa 8 ore di rodaggio....
Credo merita un TD a parte, tutto per lei.
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.