Andare in basso
gandharva
gandharva
mela
mela
Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 10.09.20

Riciclare... che divertimento! Empty Riciclare... che divertimento!

8/12/2020, 19:43
Mi è capitato tra le mani un vecchio mobile stereo semidistrutto della Loewe-Opta contenente un giradischi anch’esso distrutto, con un telaio radio-valvolare arrugginito e pasticciato, con gli elettrolitici di by-pass sui catodi delle finali esplosi. Si trattava di un apparecchio apparso sul mercato intorno agli anni 60 con un’estetica abbastanza moderna per quei tempi e dal valore storico piuttosto scarso; sarebbe stata un’impresa titanica trovare i pezzi mancanti del giradischi per rimetterlo in sesto per non parlare del mobile da rifare completamente e del telaio ormai sconquassato e mezzo arrugginito. Il dispendio di energie e soldi per il restauro avrebbe superato di molto il valore dell’apparecchio quindi non restava altro da fare che portarlo in una piattaforma ecologica ma prima… un’occhiata ai trasformatori di uscita e di alimentazione, due misure al volo, forse forse conviene recuperare almeno i ‘ferri’ e visto che c’ero ho controllato le due finali EL84 che sono risultate praticamente identiche per caratteristiche anodiche e con ancora un’ottima emissione; un amplificatore stereo si poteva rimettere in piedi e subito mi è balenata in mente l’idea con la pratica dell’arrangiamento di ridar vita a quella manciata di componenti recuperati…

Circa una decina d’anni fa, realizzai un esemplare single-ended di EL84 in configurazione a triodo e ricordo a quei tempi dei piacevoli ascolti ma che finì poi per cederlo ad un caro amico che se lo sta godendo ancora beato; il fascino e il suono di quella macchina mi è sempre rimasto nella mente, anche perché non avevo lesinato sui trasformatori di uscita.
Decisi allora, data l’occasione, che era arrivato il momento di rimettere in piedi un altro piccolo finale valvolare da utilizzarsi alla ‘bisogna’ quando per l’appunto non c’è disponibile altro e data l’esigua potenza in uscita e le dimensioni ridotte, mi piace pensarlo come un valvolare da ‘camera da letto’!!!

Si tratta di un semplice single-ended di EL84 in configurazione a triodo con polarizzazione automatica, pilotate da una 12AU7 a catodo comune, mezza sezione per canale e disaccoppiate da condensatore.
Nel disordine del mio laboratorio ho recuperato tutti i componenti necessari e mi sono concesso anche una induttanza sul filtro dell’anodica da 8H 60mA che avevo in giro ad intralciare i cassetti.
Riciclai anche una cornice in legno costruita 20 anni fa e usata per un telaio destinato a degli esperimenti di un pre-phono valvolare. I pannelli sui fianchi della cornice in legno che si vedono nelle foto, hanno la funzione principale di mascherare alcuni fori che erano destinati ad accogliere connettori, interruttori e quant’altro servisse nel vecchio prototipo, inoltre contribuiscono ad un aspetto estetico di tutto rispetto.
Ho pensato anche di costruire una copertura fissa su tutto l’amplificatore, principalmente perché sui trasformatori è presente la tensione anodica e perché troppo spesso capita che prima o poi qualche valvola, per incuria, finisca per incrinarsi e perde il vuoto o nei casi peggiori finisca in frantumi e se l’apparecchio è acceso diventa anche un pericolo. Poi, così è anche un po diverso dai soliti telai valvolari con i tubi in bella mostra e tutto sommato gli dona un bell’aspetto retrò. E diciamola tutta, l’anno scorso ho dovuto sostituire la ECC82 del mio amico perché qualcuno ci ha messo sopra le mani e si è incrinato il vetro vicino ad un pin della valvola, perdendo il vuoto!
Per realizzare il circuito ho preferito montare i componenti e le valvole su un PCB formato EROCARD ricavato per fotoincisione e appositamente disegnato per ridurre al massimo i cablaggi che sono limitati alle connessioni dei trasformatori di uscita, di alimentazione, dell’induttanza, delle boccole e del potenziometro del segnale d’ingresso.
I trasformatori presentato un’impedenza primaria di circa 6400 ohm su un carico di 8 ohm, erano pensati per funzionare in configurazione a pentodo e dovevano reggere una potenza di almeno 4-5Watt. So che questi trasformatori non sono il massimo della vita ma a tutto c’è rimedio; intanto me lo godo così com’è senza troppe menate e prima o poi li sostituirò con qualcosa di meglio.
All’uscita del filtro di alimentazione la tensione a carico risulta di +310V e sull’anodo della EL84 circa +300Vcc; le polarizzazioni dei tubi sono Va +290V e una corrente anodica di 23mA per la fantastica potenza di uscita di circa 1,6W!
Gli elettrolitici sull’alimentazione sono KENDEIL, quelli sui catodi PANASONIC e quelli di accoppiamento sono WIMA MKP. Ho ritenuto opportuno in rapporto alla qualità globale dei trasformatori di evitare condensatori in carta e olio nell’accoppiamento fra pilota e finale.
Gli zoccoli dei tubi sono saldati sul PCB dal lato opposto dei componenti ed Il layout, così come è stato disegnato, facendo particolare attenzione ai ritorni di massa, è risultato particolarmente silenzioso.
Nelle foto che seguono si vedono alcune fasi della costruzione. La meccanica e in particolare la copertura dell’amplificatore è stata la parte più impegnativa che ha richiesto l’uso di una piccola CNC per la costruzione di alcuni pezzi in mdf del frontale ricurvo, i tagli per le griglie di ventilazione e le fresature delle rispettive sedi. Tutto il resto è stato veramente un gioco e tanto divertimento.
L'ampli ultimato
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Alcuni particolari della lavorazione
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]


Il C.S.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
UF6
UF6
mela
mela
Messaggi : 22
Data d'iscrizione : 26.03.15
Località : Contado Fiorentino. Ora C/O Casa!!

Riciclare... che divertimento! Empty Re: Riciclare... che divertimento!

8/12/2020, 20:18
Bravo............!! special cool
Dirty Harry
Dirty Harry
Fragola
Fragola
Messaggi : 1363
Data d'iscrizione : 16.06.11

Riciclare... che divertimento! Empty Re: Riciclare... che divertimento!

8/12/2020, 20:37
Un bel lavoro con un risultato estetico non banale: complimenti! applausi

--


"Un uomo dovrebbe conoscere i propri limiti..."
bandAlex
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 6933
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Riciclare... che divertimento! Empty Re: Riciclare... che divertimento!

8/12/2020, 20:38
Hai fatto un gran lavoro, anche dal punto di vista estetico. Complimenti!
password
password
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 1573
Data d'iscrizione : 03.12.11
Località : Roma

Riciclare... che divertimento! Empty Re: Riciclare... che divertimento!

8/12/2020, 20:39
Bello, molto elegante. Potrebbe essere un buon ampli cuffia.
Edmond
Edmond
Fragola
Fragola
Messaggi : 1549
Data d'iscrizione : 28.08.13

Riciclare... che divertimento! Empty Re: Riciclare... che divertimento!

8/12/2020, 20:45
Bello! Bravo! E suona come il riferimento?
gandharva
gandharva
mela
mela
Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 10.09.20

Riciclare... che divertimento! Empty Re: Riciclare... che divertimento!

8/12/2020, 21:28
Grazie dei complimenti.. Suona con i suoi limiti dovuti ai trafo di uscita. Si sente la mancanza dell'estremo alto e in basso non scende più di tanto.. la banda a -3db 65 - 14khz. Sono prestazioni da radio d'epoca però si sente bene il caratteristico suono del SE a triodo.. sicuramente cambiando i trasformatori di uscita sarebbe un'altra 'musica'. Diciamo che ha del potenziale!
dankan73
dankan73
Fragola
Fragola
Messaggi : 1168
Data d'iscrizione : 20.10.11

Riciclare... che divertimento! Empty Re: Riciclare... che divertimento!

8/12/2020, 22:21
Complimenti una bella realizzazione io adoro il riciclo creativo...
Contenuto sponsorizzato

Riciclare... che divertimento! Empty Re: Riciclare... che divertimento!

Torna in alto
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.