Carlo&Co
Carlo&Co
arancia
arancia
Messaggi : 156
Data d'iscrizione : 10.07.11
161020
Approfittando del Prime ed un ottimo prezzo, c'è lei, lontana anni luce dalla 950LTD, in meglio.
Equilibrata, gamme tutte presenti, bassi compresi, non boombastici, corretti è la parola giusta.
Nuova, appena collegata, suona benissimo col CTH.
Aperta, dettagliata, acuti molto belli, medi piacevoli.
Confronti con le altre ?
Ogni cuffia ha un suo carattere, questa ATH-Msr7bgm, colore gun metal, è semplicemnte leggera, comoda, direi un ottimo prodotto della Audio Technica.
Il cavo ad Y aiuta parecchio ad avere una separazione stereofonica elevata, complice di un headstage esteso, ed il fatto che mi piace subito, appena levata dalla scatola, è un ottimo punto a suo favore.
In questo caso, non c'è nulla da fare per migliorarla, suona molto bene cosi'.

ATH-MSR7bgm Audio Technica - cavo ad Y di serie 71elrq10
Condividi questo articolo su:redditgoogle

Commenti

UpTo11
Quando l'avrai ascoltata per benino sarei interessato a confronti con altrei cuffie che conosci.
Carlo&Co
non è facile fare confronti, quando l'ultima cuffia mi piace tantissimo, e se dico supera in qualità tutte le altre di medio livello ascoltate, avute, e attuali, potrei azzardare un abbaglio per qualcuno a cui piace un altro sound.
Sennheiser HD650, prima serie, non la ricomprei, troppo scura.
Ultrasone Pro 900, troppo secca in basso, non la ricomprerei.
Audio Technica ATH-W1000, molto ammaliante sui medio alti, ma peccava di presenza bassi e corpo.
Audio Technica ATH-950LTD, acuti troppo in evidenza.
AKG K701, non mi è mai piaciuta
AKG K240 studio, pur piacente, mancava di qualcosa nella credibilità generale del messaggio sonoro
AKG HeadsphereII, un must eccellente per gli anni 80-90, ormai superata per molto versi.
Denon D5000, è una cuffia che ti fa prediligere un gusto particolare nell'ascolto di diversi generi, calda nella timbrica
Philips SP8900 SP9000, ottime compagne di ascolti senza pensieri e sbattimenti audiofili, suonano collegate ad un qualsiasi pertugio.
Grado SR80, una rossa che sfiamma dopo 1 mese di ascolti.
ESS 422H, questa opportunamente modificata, ha più corpo della ATH-MSR7b, molto più realismo nel restituire il messaggio sonoro degli strumenti.
HIFIMAN EF6, magnetoplanare, un impatto differennte, in meglio rispetto le dinamiche, ma è fuori dai paragoni per la cuffia oggetto del presente TD.
Cio' detto, la ATH-MSR7b, è una cuffia completa, e gradisce una buona amplificazione, nel senso che rende meglio e suona molto bene se ben pilotata. Fino ad ora... è equilibrata, dettagliata, corposa q.b. e ha un heastage molto ampio per essere una chiusa.
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.