Condividi
Andare in basso
domenico80
mela
mela
Messaggi : 28
Data d'iscrizione : 28.01.18

Re: Certo che... sti cinesi (Dartzeel NHB-108)

il 29/1/2018, 07:25
Gli audiofili hanno speso paccate di soldi per dei lastroni di alluminio destinati a rivestire inutili mega trasformatori e circuitazioni dal semplice , Naim , al banale , Perreaux , xchè citato prima , ma ce ne stanno diversi altri di esempi , per poi ritrovarsi con elettroniche che sono depliant pubblicitari di qualche officina meccanica di fresatura e che sono ormai diventate invendibili .
La crisi ? Forse oppure un risveglio , finalmente ed una nuova presa di coscienza del rapporto prezzo valore .
Xchè allora non provare questi cloni Cinesi che costano da poco a quasi niente ?
Il clone non è l'originale ? 
Bene , se uno ne capisce da poco a poco di più e con l'aiuto dei forum , si può rifare alla perfezione la scheda originale e , xchè no , anche migliorarla , almeno se il fine ultimo è ascoltare benone senza investire capitali .
Trattasi di scopiazzamento più o meno volgare ? 
Non saprei , ma ritengo ben oltre il volgare vendere a cifre assurde e , per arrivare a questo , trovare recensori e giornalisti che scrivono dabbenaggini x avvalorare certe elettroniche , dopo ovvio contratto pubblicitario del distributore con la testata .
Mai sentito un Perreax ? , li importava Consolandi 
Lette le prove del Perreaux su una rivista del settore ?
Se la risposta è sì per entrambe le domande , allora la volgarità è x altri  sly , almeno io penso


Ultima modifica di domenico80 il 29/1/2018, 08:24, modificato 1 volta
avatar
domenico80
mela
mela
Messaggi : 28
Data d'iscrizione : 28.01.18

Re: Certo che... sti cinesi (Dartzeel NHB-108)

il 29/1/2018, 07:27
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Eppure qualcuno che conosco, anche dall'orecchio buono, ha comprato questi finali "DartZeel clone" e pare che suonino in modo davvero entusiasmante...

Se lo schema è aderente all'originale, in fondo perchè dovrebbero suonare male?  wink

molto , molto simile , qualche variazione marginale
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 5723
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Re: Certo che... sti cinesi (Dartzeel NHB-108)

il 29/1/2018, 10:00
Ho sempre ritenuto le variazioni marginali abbastanza pericolose. Soprattutto se le variazioni sono frutto del lavoro di un altro: un dettaglio può essere considerato tale da chi non ha contezza di quello su cui mette mano, e invece essere una cosa importantissima.

A meno che le variazioni marginali non siano fatte con criterio da chi sa dove mettere le mani. Comunque mi sembra che la sostanza sia rimasta, che poi è quello che conta. L'incognita è sempre la qualità dei componenti usati, ma per capire basta un'occhiata di quelle esperte e una misura. Certo, il layout, i collegamenti, i ritorni di massa, sono cose delle quali ci si rende conto solo dopo: se suona male, oppure se ronza come una bestia. grande sorriso

avatar
ivanouk
arancia
arancia
Messaggi : 198
Data d'iscrizione : 12.10.15

Re: Certo che... sti cinesi (Dartzeel NHB-108)

il 29/1/2018, 11:26
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Ne parlano bene, ma senza grandi superlativi; di copie c'e' ne' un mondo:

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

l'ultimo Breeze Audio, ho avuto un paio di apparecchi da loro, non erano male.


Ultima modifica di ivanouk il 29/1/2018, 11:50, modificato 2 volte
avatar
Dirty Harry
pesca
pesca
Messaggi : 857
Data d'iscrizione : 16.06.11

Re: Certo che... sti cinesi (Dartzeel NHB-108)

il 29/1/2018, 11:42
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Pensiero molto raffinato ma, credo, non più reale nel mondo odierno dell'hi-fi...
E invece è reale: è quello che si fa nel Giardino... smile

--


"Un uomo dovrebbe conoscere i propri limiti..."
avatar
Dirty Harry
pesca
pesca
Messaggi : 857
Data d'iscrizione : 16.06.11

Re: Certo che... sti cinesi (Dartzeel NHB-108)

il 29/1/2018, 11:59
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Ho sempre ritenuto le variazioni marginali abbastanza pericolose. Soprattutto se le variazioni sono frutto del lavoro di un altro: un dettaglio può essere considerato tale da chi non ha contezza di quello su cui mette mano, e invece essere una cosa importantissima.
Era ciò a cui volevo - implicitamente - alludere, riferendomi al Perreaux...
Ed era la differenza che volevo far emergere citando, ad esempio, Pass e la sua disponibilità a discutere con gli autocostruttori che si cimentano in alcune circuitazioni da lui utilizzate in realizzazioni commerciali di alto livello.
E' importante avere un riferimento concettuale e filosofico con cui confrontarsi se no si è dei bovi che seguono mode e/o tendenze al 3x2; ed ogni scelta filosofica ha delle conseguenze all'ascolto, spesso ineludibili e delle quali non si può fare sintesi con ragionamenti alla Dr. Frankestein, versione audio...

--


"Un uomo dovrebbe conoscere i propri limiti..."
avatar
domenico80
mela
mela
Messaggi : 28
Data d'iscrizione : 28.01.18

Re: Certo che... sti cinesi (Dartzeel NHB-108)

il 29/1/2018, 13:25
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Ho sempre ritenuto le variazioni marginali abbastanza pericolose. Soprattutto se le variazioni sono frutto del lavoro di un altro: un dettaglio può essere considerato tale da chi non ha contezza di quello su cui mette mano, e invece essere una cosa importantissima.

A meno che le variazioni marginali non siano fatte con criterio da chi sa dove mettere le mani. Comunque mi sembra che la sostanza sia rimasta, che poi è quello che conta. L'incognita è sempre la qualità dei componenti usati, ma per capire basta un'occhiata di quelle esperte e una misura. Certo, il layout, i collegamenti, i ritorni di massa, sono cose delle quali ci si rende conto solo dopo: se suona male, oppure se ronza come una bestia. grande sorriso

 Avvicinarsi all'assemblaggio di un simile ampli finale , a prescindere da come possa suonare , significa averci una certa esperienza e dimestichezza con elettroniche e loro costruzione e prestare massima attenzione a cosa si compra , a sue eventuali evoluzioni , il controllo dei componenti e dello stampato , altrimenti si guarda ad uno dei tanti schemi standard in rete e non .
Chi decide per Dartzeel non può permettersi di essere un assemblatore cieco o bove , tutt'altro .
Lo schema ed il concetto originale sono traslati in toto e la scheda servo , made e pensata in Cina , sta ad indicare attenzione del venditore Cinese per i problemi di quel circuito che , pur in vari modi , possono essere risolti più o meno brillantemente .
L'autocostruzione attenta ed esperta potrebbe anche migliorare questo prodotto semplicemente perchè non lo deve rivendere , ma adattarlo a proprio impianto
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 5723
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Re: Certo che... sti cinesi (Dartzeel NHB-108)

il 29/1/2018, 16:31
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto: Avvicinarsi all'assemblaggio di un simile ampli finale , a prescindere da come possa suonare , significa averci una certa esperienza e dimestichezza con elettroniche e loro costruzione e prestare massima attenzione a cosa si compra , a sue eventuali evoluzioni , il controllo dei componenti e dello stampato , altrimenti si guarda ad uno dei tanti schemi standard in rete e non .
Chi decide per Dartzeel non può permettersi di essere un assemblatore cieco o bove , tutt'altro .
Lo schema ed il concetto originale sono traslati in toto e la scheda servo , made e pensata in Cina , sta ad indicare attenzione del venditore Cinese per i problemi di quel circuito che , pur in vari modi , possono essere risolti più o meno brillantemente .
L'autocostruzione attenta ed esperta potrebbe anche migliorare questo prodotto semplicemente perchè non lo deve rivendere , ma adattarlo al proprio impianto

Sono perfettamente d'accordo.

Inoltre, per regola generale, più è grande la potenza, più lo stato solido si avvicina alle valvole come difficoltà di realizzazione.

E gli errori si pagano caro. Personalmente, se decidessi di costruirmi un simile ampli, la prima cosa che farei è proteggere i diffusori con un bel rele' e relativo controllo sulla continua. Perchè siamo tutti bravi e gli schemi sono bellissimi, ma... non si sa mai.

Ah, e abbasserei quella follia dei 55 volt duali. Se non fosse per il fatto che può esserci qualcuno che ha bisogno di una simile potenza per vari motivi (salone da 50 metri quadri, diffusori con non più di 80 dB di efficienza, complesso di inferiorità latente, etc.), lo potrei considerare un errore progettuale. Il più grave, in effetti.
avatar
domenico80
mela
mela
Messaggi : 28
Data d'iscrizione : 28.01.18

Re: Certo che... sti cinesi (Dartzeel NHB-108)

il 29/1/2018, 18:38
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto: Avvicinarsi all'assemblaggio di un simile ampli finale , a prescindere da come possa suonare , significa averci una certa esperienza e dimestichezza con elettroniche e loro costruzione e prestare massima attenzione a cosa si compra , a sue eventuali evoluzioni , il controllo dei componenti e dello stampato , altrimenti si guarda ad uno dei tanti schemi standard in rete e non .
Chi decide per Dartzeel non può permettersi di essere un assemblatore cieco o bove , tutt'altro .
Lo schema ed il concetto originale sono traslati in toto e la scheda servo , made e pensata in Cina , sta ad indicare attenzione del venditore Cinese per i problemi di quel circuito che , pur in vari modi , possono essere risolti più o meno brillantemente .
L'autocostruzione attenta ed esperta potrebbe anche migliorare questo prodotto semplicemente perchè non lo deve rivendere , ma adattarlo al proprio impianto

Sono perfettamente d'accordo.

Inoltre, per regola generale, più è grande la potenza, più lo stato solido si avvicina alle valvole come difficoltà di realizzazione.

E gli errori si pagano caro. Personalmente, se decidessi di costruirmi un simile ampli, la prima cosa che farei è proteggere i diffusori con un bel rele' e relativo controllo sulla continua. Perchè siamo tutti bravi e gli schemi sono bellissimi, ma... non si sa mai.

Ah, e abbasserei quella follia dei 55 volt duali. Se non fosse per il fatto che può esserci qualcuno che ha bisogno di una simile potenza per vari motivi (salone da 50 metri quadri, diffusori con non più di 80 dB di efficienza, complesso di inferiorità latente, etc.), lo potrei considerare un errore progettuale. Il più grave, in effetti.

tanti e troppi pensano che l'autocostruzione sia solo far scaldare bene il saldatore , invece bisogna causare qualche fumata bianca  cool , poi si può parlare di autocotruzione , ma solo dopo
micio_mao
mela
mela
Messaggi : 79
Data d'iscrizione : 10.07.11
Località : Vicenza

Re: Certo che... sti cinesi (Dartzeel NHB-108)

il 3/2/2018, 17:38
Alex, hai mai pensato di proporre anche un ampli per diffusori?!
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 5723
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Re: Certo che... sti cinesi (Dartzeel NHB-108)

il 5/2/2018, 11:13
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Alex, hai mai pensato di proporre anche un ampli per diffusori?!

Sì, ci sto pensando. L'obiettivo potrebbe essere un ampli da 20 W RMS per canale, in classe A, con i lateral mosfet dell'AF-6.

avatar
b.veneri
Fragola
Fragola
Messaggi : 1517
Data d'iscrizione : 29.07.11
Località : Roma

Re: Certo che... sti cinesi (Dartzeel NHB-108)

il 5/2/2018, 11:29
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Alex, hai mai pensato di proporre anche un ampli per diffusori?!

Sì, ci sto pensando. L'obiettivo potrebbe essere un ampli da 20 W RMS per canale, in classe A, con i lateral mosfet dell'AF-6.


special cool  wow   flower

--


Benedetto - Now playing: AF-6  [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
domenico80
mela
mela
Messaggi : 28
Data d'iscrizione : 28.01.18

Re: Certo che... sti cinesi (Dartzeel NHB-108)

il 5/2/2018, 14:38
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Alex, hai mai pensato di proporre anche un ampli per diffusori?!

Sì, ci sto pensando. L'obiettivo potrebbe essere un ampli da 20 W RMS per canale, in classe A, con i lateral mosfet dell'AF-6.


impegnativo un ampli del genere , per dimensioni , dissipatori , alimentazioni
avatar
Farfons
MODERATORE
MODERATORE
Messaggi : 244
Data d'iscrizione : 21.03.16
Località : Oristano

Re: Certo che... sti cinesi (Dartzeel NHB-108)

il 5/2/2018, 17:06
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Alex, hai mai pensato di proporre anche un ampli per diffusori?!

Sì, ci sto pensando. L'obiettivo potrebbe essere un ampli da 20 W RMS per canale, in classe A, con i lateral mosfet dell'AF-6.

band popcorn popcorn popcorn
micio_mao
mela
mela
Messaggi : 79
Data d'iscrizione : 10.07.11
Località : Vicenza

Re: Certo che... sti cinesi (Dartzeel NHB-108)

il 5/2/2018, 17:34
Fantastico, basterebbe anche qualcosa meno come potenza..
Allora attendo anziché avventurarmi con i vari jlh, ecc...
avatar
fstiffo
nespola
nespola
Messaggi : 342
Data d'iscrizione : 02.05.14
Località : Venezia

Re: Certo che... sti cinesi (Dartzeel NHB-108)

il 6/2/2018, 19:21
200W sarebberi meglio  grande sorriso
avatar
password
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 1263
Data d'iscrizione : 03.12.11
Località : Roma

Re: Certo che... sti cinesi (Dartzeel NHB-108)

il 6/2/2018, 20:00
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:200W sarebberi meglio  grande sorriso
200W in classe A sono una stufa a pellet.  furious furious furious furious
avatar
fstiffo
nespola
nespola
Messaggi : 342
Data d'iscrizione : 02.05.14
Località : Venezia

Re: Certo che... sti cinesi (Dartzeel NHB-108)

il 6/2/2018, 20:02
In classe A ne bastano 10
avatar
domenico80
mela
mela
Messaggi : 28
Data d'iscrizione : 28.01.18

Re: Certo che... sti cinesi (Dartzeel NHB-108)

il 7/2/2018, 06:56
beh , insomma , sempre 10 watt sono
avatar
gbn1960
mela
mela
Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 23.02.18

Re: Certo che... sti cinesi (Dartzeel NHB-108)

il 23/2/2018, 17:58
Salve a tutti, io vorrei provare a costruirlo, non avendo una grossa esperienza in elettronica volevo chiedervi se è indispensabile anche il la scheda servo-dc oppure no e se mi sapete indicare come regolare la tensione di offset.
Grazie a tutti
avatar
password
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 1263
Data d'iscrizione : 03.12.11
Località : Roma

Re: Certo che... sti cinesi (Dartzeel NHB-108)

il 23/2/2018, 18:15
Domenico ci sta lavorando, vediamo se risponde e da qualche dritta, non mi dispiace il "progettino".  grande sorriso
avatar
domenico80
mela
mela
Messaggi : 28
Data d'iscrizione : 28.01.18

Re: Certo che... sti cinesi (Dartzeel NHB-108)

il 28/2/2018, 17:45
quali sono le curiosità ?
avatar
Davide.
mela
mela
Messaggi : 75
Data d'iscrizione : 25.02.18

Re: Certo che... sti cinesi (Dartzeel NHB-108)

il 24/3/2018, 19:56
Per chi, come me, volesse assemblare il clone (senza modifiche progettuali), anche sulla baia è ora in vendita la versione a finali raddoppiati con SNCP, prodotta da Jay's Audio... cioè la ditta che le produce seriamente, selezionando i componenti e testando al banco...

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


Sarebbe molto interessante confrontare le due diverse schede (originale e raddoppiata), ma sul forum dove erano partiti per farlo, si sono dati alla progettazione pura... grande sorriso
avatar
domenico80
mela
mela
Messaggi : 28
Data d'iscrizione : 28.01.18

Re: Certo che... sti cinesi (Dartzeel NHB-108)

il 25/3/2018, 10:35
non è proprio così , anzi
il circuito rimane , si cerca solo di ottimizzarlo e migliorarlo, xchè no ?
avatar
Davide.
mela
mela
Messaggi : 75
Data d'iscrizione : 25.02.18

Re: Certo che... sti cinesi (Dartzeel NHB-108)

il 25/3/2018, 17:38
Si può e si deve fare tutto cio che è giusto fare per affermare la propria libertà di fare.

Allo stesso tempo credo che potrebbe essere opportuno considerare (per fare un parallelismo un pò "didascalico-allegorico" per chiarire il mio pensiero) che il mondo è da decenni ricco d'imprenditori che cercano, ad esempio, di migliorare lo Steinway D275 da concerto, così come la Fender Stratocaster.

Alcuni di loro ne sono così convinti d'essere stati in grado di farne un grande business, convincendo pienamente sé stessi e i loro clienti del risultato superiore ottenuto.

E per molti versi è vero: sono superiori, sono migliorati...

Tuttavia, osservando il fenomeno più a fondo, ci si accorge successivamente che sono gli "amatori" (che non ne hanno fatto una professione), i "clienti" (che si sono fatti spennare), le "star minori" (che sono incentivate) che plaudono a queste "versioni migliorate", mentre i grandi artisti (cioè chi ha una rilevanza mondiale), rimane stranamente ancorato ai "vecchi strumenti pieni di difetti e di sviste di progettazione" (e non per questioni di "sponsor" o per pura caparbietà, ma per esigenze professionali...).

Dal momento che dobbiamo giudicare un risultato sonoro con le lenti molto soggettive dei diffusori in nostro possesso, della notoriamente breve memoria uditiva, di confronti abbastanza avventurosi con il "saldatore in mano", è mio personale parere che forse sarebbe stato utile (anche per le successive più radicali modifiche) approfondire di più le differenze tra la versione SE e quella a due coppie di finali, invece di concludere un pò sbrigativamente che: "Bon, suona meglio, passiamo ad altro".

Questo al solo fine di scongiurare l'oggettivo pericolo di "squilibrare" in qualche modo un progetto che è stato pensato e realizzato durante un lungo arco di anni di lavoro, di prove, di ripensamenti che non erano certo mossi solo da questioni di puro business...

Quando un prodotto passa dal costo di 8 mila Euro a un listino (scandaloso) di 32 mila, senza che, in fondo, nessuno gridi allo scandalo, ma che, anzi, venga in qualche modo "accettato" o "giustificato" per qualità non puramente materiali, tangibili, visibili o progettuali, così come dobbiamo essere in grado di cogliere le politiche e il lato oscuro e prosaico del commercio, allo stesso tempo non dobbiamo dimenticare che, a volte, dietro una "cifra" ci può essere anche l'attestazione di qualche "merito"...
avatar
Davide.
mela
mela
Messaggi : 75
Data d'iscrizione : 25.02.18

Re: Certo che... sti cinesi (Dartzeel NHB-108)

il 25/3/2018, 20:03
P.s.

Per semplificare:

Se un amplificatore ha una banda piatta da 5Hz 100 watt RMS continui su 8 ohm, quasi il raddoppio su 4 ohm, ma sembrano mancare le basse, forse è ora di cambiare diffusori.

Se un amplificatore eroga un generoso quantitativo di watt in classe AB (ad esempio 140 watt su 8 ohm come il Dartzeel 108), ma "sembrano ancora pochini" con i nostri diffusori a due vie da scaffale con conino da 15 cm appoggiate sugli stand appositi per farle sembrare da pavimento, forse è ora di cambiare diffusori.

Se abbiamo un amplificatore che pesa cinquanta chili e che eroga un botto di corrente, ma abbiamo dei filtri crossover nei diffusori che pesano più dell'amplificatore e che hanno moduli d'impedenza vicini al cortocircuito, forse è tempo di cambiare diffusori... grande sorriso

Quando mio padre (classe 1958) era appassionato di hifi (versante costoso anni 70/80), le casse al di sotto degli 8 ohm erano viste con sospetto, mentre al di sotto dei 4, una stranezza della natura. Poi si cominciò con "i Krell" e Wilson...

La verità forse è che oggi, a causa del bisogno di "correre dietro" alle esigenze (improprie) dei pastrocchi partoriti dai brand hi-end di diffusori, dobbiamo costruire delle stazioni di saldatura anziché degli amplificatori audio.

Il problema forse non è Deletraz, ma le follie deliranti dei costruttori di diffusori acustici.

Deletraz ha comunque una colpa:

aver progettato un semplice amplificatore audio e non una saldatrice.
Contenuto sponsorizzato

Re: Certo che... sti cinesi (Dartzeel NHB-108)

Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum