Condividi
Andare in basso
Edmond
Fragola
Fragola
Messaggi : 1096
Data d'iscrizione : 28.08.13

Re: Ipotesi per un nuovo amplificatore

il 16/9/2017, 15:06
Partecipo senz'altro, pur se solamente con possibili suggerimenti di carattere generale... fisch
avatar
fstiffo
nespola
nespola
Messaggi : 345
Data d'iscrizione : 02.05.14
Località : Venezia

Re: Ipotesi per un nuovo amplificatore

il 16/9/2017, 20:02
Grazie mi piacerebbe molto poterlo realizzare, ma purtroppo la miosite mi rende molto incapace nell'uso fine delle mani. In ogni caso quando posso darò il mio contributo dicendo la mia cercando di non sparare cazzate. Edmond ed io siamo i veri supporter pensanti. grande sorriso Poi ci sarà sempre la possibilità di comprarlo già realizzato, no?   cool
avatar
supertrichi
arancia
arancia
Messaggi : 177
Data d'iscrizione : 07.11.11

Re: Ipotesi per un nuovo amplificatore

il 16/9/2017, 22:48
Sono mesi che in collaborazione con un amico che ne capisce più di me, cosa peraltro facile senza per questo sminuire le sue capacità, stiamo cercando di mettere a punto un amplificatore ibrido.
La parte del pre è fatta da una ECC88, a suo dire più "grintosa" mentre io ho preferito una più silenziosa e musicale ECC82.
Il problema è con non troviamo la quadra sul buffer.
E' stato bocciato un BUF634.
Attualmente è in corso un single ended con un IRF610 ma c'è da smaltire il calore della corrente di polarizzazione di 200mA. Praticamente una fornace. Inoltre con la HE-6 non mi pare particolarmente dinamico. 
Adesso riproviamo il push pull però non con i BD139/140 ma con i mosfet.
Insomma un cantiere aperto.
Ben venga questo progetto !

Per intanto ho preparato il case  grande sorriso  

https://drive.google.com/open?id=0B_Eq2XlGrgm9ZXcxcWJGYVVWVkU
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 5768
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Re: Ipotesi per un nuovo amplificatore

il 17/9/2017, 09:34
@Edmond ha scritto:Partecipo senz'altro, pur se solamente con possibili suggerimenti di carattere generale... fisch

Mi fa molto piacere. wink
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 5768
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Re: Ipotesi per un nuovo amplificatore

il 17/9/2017, 10:16
@fstiffo ha scritto:In ogni caso quando posso darò il mio contributo dicendo la mia cercando di non sparare cazzate. Edmond ed io siamo i veri supporter pensanti.

OK, ci conto. grande sorriso

Si cominciano a delineare i primi punti fermi:

- unica pcb chilometrica; grande sorriso
- valvole ECC88 e simili;
- trasformatori di alimentazione standard;

Riguardo ai trasformatori, forse ne sono sufficienti due. Per l'anodica sto pensando di utilizzare un converter DC/DC con uscita regolabile fino a 200V. Lo spazio occupato dal converter sarebbe minimo: circa 3 x 2 cm.

Il converter sarebbe alimentato dalla tensione a 12V per i filamenti. Questo ci farebbe risparmiare un trasformatore con relativo stadio rettificatore e filtraggio, e il costo si trasferirebbe sul converter, che però in cambio ci fa risparmiare un sacco di spazio. Il componente in questione è un RECOM R12-150B. Uscita massima di 50mA (a noi ne servono max 40). Ripple in uscita max 50mVp. Frequenza 200KHz.

Una meraviglia. Credo di averne già uno nel cassetto, se non sbaglio. Lo presi ai tempi del Lightning, subito dopo il completamento della scheda a valvole. Ma non ci fu una versione successiva e lui rimase lì, nell'oblio.
avatar
Edmond
Fragola
Fragola
Messaggi : 1096
Data d'iscrizione : 28.08.13

Re: Ipotesi per un nuovo amplificatore

il 17/9/2017, 16:46
Mi permetto, Alex, di fare una prima considerazione. Il mio Lightning, che aveva realizzato Andrea FX, aveva il problema di scaldare moltissimo, tanto che l'uso con il coperchio era assolutamente non pensabile. Vero che Andrea, per ragioni estetiche che comunque condivido, aveva scelto un case slim, però più di una volta l'ampli mi è andato in una sorta di blocco da alta temperatura, rifiutandosi di suonare fino al ripristino di una temperatura umana. Suggerirei quindi di valutare bene disposizione dei componenti e dimensini del case, per favorire una adeguata ventilazione all'ampli che verrà.

Altra questione importante è lo studio della soppressione dei disturbi captati dall'amplificatore, questione che mi affligge saltuariamente anche con l'AF-6... Qualche barriera al ronzio non sarebbe mal vista!!!
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 5768
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Re: Ipotesi per un nuovo amplificatore

il 18/9/2017, 10:02
@supertrichi ha scritto:E' stato bocciato un BUF634. Attualmente è in corso un single ended con un IRF610 ma c'è da smaltire il calore della corrente di polarizzazione di 200mA. Praticamente una fornace. Inoltre con la HE-6 non mi pare particolarmente dinamico. Adesso riproviamo il push pull però non con i BD139/140 ma con i mosfet. Insomma un cantiere aperto. Per intanto ho preparato il case  grande sorriso  

https://drive.google.com/open?id=0B_Eq2XlGrgm9ZXcxcWJGYVVWVkU

Il single-ended è un approccio purista per evitare un problema (lo switch tra due dispositivi di uscita) ma che di fatto ne genera altri.

Il primo problema è l'efficienza molto bassa, che anche per potenze minime richiede uno smaltimento di calore notevole. Il secondo problema è che il singolo dispositivo si sobbarca tutta l'escursione del segnale di uscita, e quindi deve essere scelto con caratteristiche specifiche. Il terzo problema è che al raggiungimento del risultato finale concorre di solito (a meno che non abbiate avuto la pazzia di usare un carico resistivo) un generatore di corrente costante, e anche questo va progettato attentamente per via dell'alta corrente in gioco.

Il case è notevole. Mi ricorda il Luxman ibrido di tanto tempo fa. grande sorriso
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 5768
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Re: Ipotesi per un nuovo amplificatore

il 18/9/2017, 10:18
@Edmond ha scritto:Il mio Lightning, che aveva realizzato Andrea FX, aveva il problema di scaldare moltissimo, tanto che l'uso con il coperchio era assolutamente non pensabile. Vero che Andrea, per ragioni estetiche che comunque condivido, aveva scelto un case slim, però più di una volta l'ampli mi è andato in una sorta di blocco da alta temperatura, rifiutandosi di suonare fino al ripristino di una temperatura umana. Suggerirei quindi di valutare bene disposizione dei componenti e dimensini del case, per favorire una adeguata ventilazione all'ampli che verrà.

Il Lightning ha un po' di motivi per scaldare molto, a prescindere dalla realizzazione. Il primo motivo ovviamente sono le valvole. Ma soprattutto i finali in single-ended e gli stabilizzatori shunt sulle valvole e sullo stato solido. Tutte cose molto inefficienti che fanno salire inevitabilmente la temperatura.

Dal mio punto di vista, mai più un cabinet slim con le valvole. Non tanto per il calore, quanto per i problemi di interferenza causati dalla vicinanza del toroidale con il coperchio. Le valvole (che sono antenne molto sensibili a certe cose) captavano le eddy current e da lì un bel ronzio di sottofondo eliminabile solo con l'eliminazione del coperchio. Probabilmente sarebbe bastato cambiare il toroidale con un altro tipo di trafo, ma poi addio al cabinet slim. Uno degli errori del Lightning è stato proprio quello di un trasformatore fatto fare su misura, per contenerlo in un cabinet slim che non aveva senso se non in ambito estetico. Va bene il cabinet slim, ma semmai con un'alimentazione switching e non con il mega-trafo.

Altra questione importante è lo studio della soppressione dei disturbi captati dall'amplificatore, questione che mi affligge saltuariamente anche con l'AF-6... Qualche barriera al ronzio non sarebbe mal vista!!!

Basterà non usare cavi di alimentazione pitonati. grande sorriso
avatar
b.veneri
Fragola
Fragola
Messaggi : 1530
Data d'iscrizione : 29.07.11
Località : Roma

Re: Ipotesi per un nuovo amplificatore

il 18/9/2017, 11:25
Devo dire che il mio lightning, al quale voglio bene come un figlio grande sorriso, scalda abbastanza ma la temperatura rimane ragionevole; ho adottato i dissipatori sui finali, ed il coperchio superiore completamente forato.
Per un fattore estetico l'ho fatto realizzare in plexiglass, e a quanto pare questo ha evitato i problemi di ronzio bye.

--


Benedetto - Now playing: AF-6 
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 5768
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Re: Ipotesi per un nuovo amplificatore

il 18/9/2017, 12:43
@b.veneri ha scritto:Devo dire che il mio lightning, al quale voglio bene come un figlio grande sorriso

Lo so, tu sei un genitore amorevole. Io invece il mio Lightning l'ho sempre trattato male (come ho fatto con tutti i miei pargoli del resto). grande sorriso

avatar
torna
MODERATORE
MODERATORE
Messaggi : 247
Data d'iscrizione : 15.10.11
Località : Milano

Re: Ipotesi per un nuovo amplificatore

il 18/9/2017, 13:12
Io invece, che me lo posso permettere(cabinet da 80), ho rivisto totalmente tutta la dissipazione con buoni risultati al ribasso...

Per il ronzio il trafo ha sloggiato.


Come lo chiamiamo il neo(quasi) nato?

--


Andrea

Di seconda mano o fai da te, tutto il resto è barare!
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 5768
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Re: Ipotesi per un nuovo amplificatore

il 18/9/2017, 13:18
@torna ha scritto:Io invece, che me lo posso permettere(cabinet da 80), ho rivisto totalmente tutta la dissipazione con buoni risultati al ribasso...

Per il ronzio il trafo ha sloggiato.

Non sai quanto ho odiato quel trasformatore. furious

Come lo chiamiamo il neo(quasi) nato?

Visto che il circuito delle valvole, benchè rivisto e corretto, sarà della stessa tipologia e sarà equivalente al precedente, potrebbe essere Lightning MKII?

avatar
Edmond
Fragola
Fragola
Messaggi : 1096
Data d'iscrizione : 28.08.13

Re: Ipotesi per un nuovo amplificatore

il 18/9/2017, 13:20
Anche il trafo dell'AF-6, secondo me, meriterebbe dei ripensamenti...  bleh bleh bleh
avatar
torna
MODERATORE
MODERATORE
Messaggi : 247
Data d'iscrizione : 15.10.11
Località : Milano

Re: Ipotesi per un nuovo amplificatore

il 18/9/2017, 13:28
La bandAlex ha scritto:Non sai quanto ho odiato quel trasformatore. furious
Non sei l'unico, per la verità ogni tanto penso alla sostituzione.  bye 

La bandAlex ha scritto:Lightning MKII?
tongue

--


Andrea

Di seconda mano o fai da te, tutto il resto è barare!
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 5768
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Re: Ipotesi per un nuovo amplificatore

il 18/9/2017, 13:42
@Edmond ha scritto:Anche il trafo dell'AF-6, secondo me, meriterebbe dei ripensamenti...  bleh bleh bleh

Allora ho un problema con i trasformatori.

In effetti... vabbè lasciamo perdere. grande sorriso
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 5768
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Re: Ipotesi per un nuovo amplificatore

il 18/9/2017, 13:44
E' che loro si vendicano.
avatar
torna
MODERATORE
MODERATORE
Messaggi : 247
Data d'iscrizione : 15.10.11
Località : Milano

Re: Ipotesi per un nuovo amplificatore

il 18/9/2017, 13:48
Alex, se posso e visto che siamo sull'argomento, non converrebbe stare su qualcosa di più classico per l'anodica? (Trafo, livellamento e filtraggio...)

Ammetto di non conoscere il  componente che tu hai citato, lo dico col pensiero a problemi passati e per poterci concentrare su altro.

--


Andrea

Di seconda mano o fai da te, tutto il resto è barare!
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 5768
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Re: Ipotesi per un nuovo amplificatore

il 18/9/2017, 14:26
Ho il tuo stesso dubbio, sull'anodica. L'impiego di un modulo switching ha i suoi vantaggi, principalmente lo spazio risparmiato, ma anche il fatto di avere una tensione stabilizzata e regolabile alla bisogna. Però ha pure dei lati negativi. Uno, è quello di legarsi ad un componente che potrebbe andare fuori produzione, con tutto ciò che ne consegue a livello di disegno del progetto (tutto, non solo la pcb). Poi, l'affidabilità. Un conto è uno stadio di alimentazione tradizionale, un altro è quello di un componente complesso come quello.

Non metto in dubbio i dati di targa dichiarati dal produttore, e quindi non mi preoccupano le prestazioni, mentre invece riguardo ai due punti sopracitati qualche dubbio c'è. Si tratta di convenienza per lo più, e di capire se il vantaggio dello spazio è così importante da adottare un componente specializzato. L'esperienza con il prototipo dell'AF-6 fu negativa, ma in quel caso ciò fu dovuto all'esigenza di una tensione duale, con lo stesso riferimento di massa, un utilizzo non contemplato da quei moduli. La precipitosa marcia indietro fu obbligata per completare il progetto in tempi ragionevoli. Ma in me rimane il ricordo di un'occasione mancata, una piccola sconfitta.

D'altra parte c'è da dire che componenti di tal fatta in ambito industriale sono molto diffusi, e nessuno si fa problemi ad utilizzarli. Anzi, sarebbe vista come una scelta errata quella di usare il canonico circuito trafo/ponte/filtro come soluzione per ottenere i circa 200V a pochi milliampere.

E' un chiaro esempio dello scontro tra due visioni contrapposte per ottenere uno stesso obiettivo.

Un'altra cosa di cui tener conto sarà il test di ascolto sui prototipi. La scelta di uno stadio di alimentazione non deve essere determinata solo da un punto di vista tecnico. Se il preamplificatore con quel modulo non suonerà come si deve, si torna all'antico. grande sorriso

Comunque, non ho preso ancora alcuna decisione. Tutto dipende da come sarà il disegno della pcb e dallo spazio, ma anche dalle vostre proposte, ovviamente. Se lo switching non vi piace, noi togliamo lo switching dai vostri amplificatori. grande sorriso
avatar
Jerda
mela
mela
Messaggi : 64
Data d'iscrizione : 17.07.17

Re: Ipotesi per un nuovo amplificatore

il 18/9/2017, 17:29
Seguo con interesse, proverò a starvi dietro nella discussione delle scelte tecniche e non vedo l ora arrivi il momento di comprare e usare il saldatore essen
avatar
torna
MODERATORE
MODERATORE
Messaggi : 247
Data d'iscrizione : 15.10.11
Località : Milano

Re: Ipotesi per un nuovo amplificatore

il 18/9/2017, 17:57
@bandAlex ha scritto:
Comunque, non ho preso ancora alcuna decisione. Tutto dipende da come sarà il disegno della pcb e dallo spazio, ma anche dalle vostre proposte, ovviamente. Se lo switching non vi piace, noi togliamo lo switching dai vostri amplificatori.  grande sorriso
Effettivamente, a me lo switching non piace. grande sorriso

Ma a parte questo, e più in generale, il mio dubbio  è di natura logica.
Mettiamo i trafo sulla PCB per risolvere un problema e ce ne creiamo un altro(sempre che sia un problema e non una scelta tecnica voluta).

Mio pensiero fisch

--


Andrea

Di seconda mano o fai da te, tutto il resto è barare!
avatar
flibix
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 226
Data d'iscrizione : 25.08.11

Re: Ipotesi per un nuovo amplificatore

il 18/9/2017, 18:47
@fstiffo ha scritto:"Lo zoccolo duro del forum ha già fatto i piccolini e vuole il reference  "  wow
Non importa come sarà, basta che sia "reference"
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 5768
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Re: Ipotesi per un nuovo amplificatore

il 19/9/2017, 10:16
@torna ha scritto:Effettivamente, a me lo switching non piace. grande sorriso

Perchè?   grande sorriso

Ma a parte questo, e più in generale, il mio dubbio  è di natura logica. Mettiamo i trafo sulla PCB per risolvere un problema e ce ne creiamo un altro(sempre che sia un problema e non una scelta tecnica voluta).

E' (sarebbe) una scelta tecnica voluta, a me piacerebbe tantissimo. Perchè è di piccolo impatto sulla pcb, non pesa, non comporta l'uso di grossi elettrolitici, e (non ultimo) fornisce direttamente una tensione stabilizzata regolabile. Con un blocchetto di 3 x 2 cm abbiamo risolto il problema dell'anodica sfruttando i 12V che abbiamo già a bordo per i filamenti.

Poi ci sono le controindicazioni. Ci sono sempre eh, anche con un'alimentazione medievale. Gli impulsi generati dalla rettificazione e successivo filtraggio, quando si tratta di alte tensioni, sono molto insidiosi, e forse più molesti di un residuo di pochi millivolt a 200KHz. Pensate contro cosa combattono gli amanti delle valvole: ronzii, hum... tutta roba a 50 o 100Hz. Mica radiofrequenza, eh.

A me i disturbi preoccupano poco, mentre mi preoccupa molto di più l'affidabilità. Il fatto che il modulo non mi esploda dopo un mese, o che diventi improvvisamente obsoleto, o che esce la versione nuova con i piedini al contrario che costa il doppio.

Poi ci sono le controindicazioni di tipo filosofico, ad esempio che lo switching è il diavolo e allora vade retro. grande sorriso

A parte tutto, anche io preferirei il classico ponte di diodi, ma devo digerire il fatto di avere a bordo ben tre trasformatori. Magari è solo questione di tempo e tra un po' cambio idea, eh.

Abbiate pazienza, mi fate passare dagli smd alla ferraglia. Datemi almeno un po' di tempo. grande sorriso
avatar
metal_end
mela
mela
Messaggi : 61
Data d'iscrizione : 28.03.15
Località : Pavia

Re: Ipotesi per un nuovo amplificatore

il 19/9/2017, 14:10
Alex, se il nuovo ampli sarà tutto nuovo e diverso dal VHF-N, non ti dimenticare di chi cerca le pcb del VHF-N (o VFH-MOS) che puoi chiamare come più ti piace!!! roll Anche senza innovazioni o migliorie!!! Intanto mi tengo stretto il mio VHF 1.2...
avatar
dankan73
pesca
pesca
Messaggi : 570
Data d'iscrizione : 20.10.11

Re: Ipotesi per un nuovo amplificatore

il 20/9/2017, 08:21
Anche se le lampadine non mi attirano seguo la discussione.
Se alex progettasse una scheda Af60 tipo vhf1 cioé con un solo ingresso uscita e selettore di impedenza con trafo esterno e sviluppasse una part list  sarei contento  grande sorriso
In tempi non sospetti feci notare ad Alex che la soluzione del trafo sulla scheda dell'AF6 non mi piaceva e continua non piacermi, per il nuovo ampli visto che si tratterá di un reference amp un due telai addirittura sarebbe il top.
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 5768
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Re: Ipotesi per un nuovo amplificatore

il 20/9/2017, 12:26
@metal_end ha scritto:Alex, se il nuovo ampli sarà tutto nuovo e diverso dal VHF-N, non ti dimenticare di chi cerca le pcb del VHF-N (o VFH-MOS) che puoi chiamare come più ti piace!!! roll Anche senza innovazioni o migliorie!!! Intanto mi tengo stretto il mio VHF 1.2...

Aprirò quanto prima un gruppo di acquisto per pcb nuove fiammanti di VHF-N. Prima darò solo un'occhiata al disegno della pcb per verificare se si può ritoccare qualcosa e per correggere le imperfezioni/incoerenze con la part list.

avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 5768
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Re: Ipotesi per un nuovo amplificatore

il 20/9/2017, 12:36
@dankan73 ha scritto:Se alex progettasse una scheda Af60 tipo vhf1 cioé con un solo ingresso uscita e selettore di impedenza con trafo esterno e sviluppasse una part list  sarei contento  grande sorriso

L'AF60 dovrebbe essere una versione semplificata e più economica dell'AF-6. Da questo punto di vista, l'ho sempre considerato il futuro sostituto del VHF-MOS. Per motivi economici il trasformatore sloggia dalla pcb e va messo sul cabinet.

In tempi non sospetti feci notare ad Alex che la soluzione del trafo sulla scheda dell'AF6 non mi piaceva e continua non piacermi, per il nuovo ampli visto che si tratterá di un reference amp un due telai addirittura sarebbe il top.

Il trasformatore sulla pcb non è uno svantaggio, tutto il contrario; invece l'alimentazione separata in un cabinet dedicato è davvero controproducente, da molti punti di vista. Tecnicamente, non porta vantaggi. Serve solo a fare scena. grande sorriso

Contenuto sponsorizzato

Re: Ipotesi per un nuovo amplificatore

Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum