Condividi
Andare in basso
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 6142
Data d'iscrizione : 29.04.11

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 10 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

il 9/1/2012, 23:42
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:...e questa è la versione 1.1e prima dell'introduzione dei dissipatori nel VHF, praticamente era un prototipo a cui occorreva dare dimora ! wink
Aspettiamo ora che arrivino i condensatori per completare il VHF-N... happy

Ottimo Harry! Davvero ben realizzato, complimenti! smile
password
password
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 1399
Data d'iscrizione : 03.12.11
Località : Roma

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 10 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

il 10/1/2012, 09:42
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:

Solo ora noto che il difetto si presenta solo su un canale, e saltuariamente. Controllerei subito tutti i connettori e il cablaggio relativo al canale incriminato (l'"interazione" in questo caso sarebbe quella di un cavo che viene spostato dal coperchio). Se tale controllo da esito negativo, controllerei le saldature (quelle più sospette sono quelle del rele' e dei collegamenti all'uscita). Il rele' stesso, se avesse un contatto difettoso, potrebbe generare questo tipo di distorsione saltuaria.

Escluderei a priori una problematica legata alla temperatura. Il fatto che i dissipatori siano molto caldi è normale, essi infatti raggiungono i 70°C, ma questo non deve preoccupare in quanto è previsto da progetto.

Se il problema non si risolve altrimenti, credo sarà necessario effettuare delle misure sull'esemplare da te realizzato per capire dove mettere le mani.
L'ipotesi di un contatto difettoso o una saldatura fredda sul relè mi sembra la più indiziata, infatti quello che avverto, quando raramente avviene il problema, è come una rapidissima apertura e chiusura al passaggio del segnale su un canale.
Ieri ho ripassato qualche saldatura che sembrava lievemente imprecisa. All'ascolto non si è ripresentato il problema, anzi sembra che con il passare delle ore di funzionamento suoni sempre meglio; io non ho mai creduto al cosiddetto rodaggio, almeno per quando riguarda lo stato solido, però l'impressione è che migliori.
Devo risolvere l'ultimo problemino: il box che ho preso è bellino, ma non ha uno straccio di feritoia sui coperchi, farci dei buchi con il trapano non mi sembra molto elegante, avete qualche idea?
AndreaFx
AndreaFx
pesca
pesca
Messaggi : 702
Data d'iscrizione : 21.06.11
Località : Milano (nord-ovest)

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 10 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

il 10/1/2012, 09:57
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
L'ipotesi di un contatto difettoso o una saldatura fredda sul relè mi sembra la più indiziata, infatti quello che avverto, quando raramente avviene il problema, è come una rapidissima apertura e chiusura al passaggio del segnale su un canale.
Ieri ho ripassato qualche saldatura che sembrava lievemente imprecisa. All'ascolto non si è ripresentato il problema, anzi sembra che con il passare delle ore di funzionamento suoni sempre meglio; io non ho mai creduto al cosiddetto rodaggio, almeno per quando riguarda lo stato solido, però l'impressione è che migliori.
Devo risolvere l'ultimo problemino: il box che ho preso è bellino, ma non ha uno straccio di feritoia sui coperchi, farci dei buchi con il trapano non mi sembra molto elegante, avete qualche idea?

Non solo migliora con il rodaggio, ma gli ampli in classe A danno il meglio di loro dopo il riscaldamento. Quindi dovresti lasciarlo acceso almeno 15 minuti prima dell'ascolto.
Per essere sicuro sulla qualità delle saldature, più che ripassarle (a volte non basta), andrebbero "succhiate via" e rifatte....così vai sul sicuro.

Per l'eccessivo calore, potresti distanziare il coperchio superiore di 2 o 3 mm utilizzando dei bulloncini e viti più lunghe....la sparo li perchè non so effettivamente come si chiude.
Questo comunque è il metodo che vorrei utilizzare io nel caso costruissi un coperchio in vetro che, per motivi pratici, è quasi impossibile ricavarci le feritoie come il coperchio originale in metallo
password
password
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 1399
Data d'iscrizione : 03.12.11
Località : Roma

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 10 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

il 10/1/2012, 10:05
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:

Non solo migliora con il rodaggio, ma gli ampli in classe A danno il meglio di loro dopo il riscaldamento. Quindi dovresti lasciarlo acceso almeno 15 minuti prima dell'ascolto.
Per essere sicuro sulla qualità delle saldature, più che ripassarle (a volte non basta), andrebbero "succhiate via" e rifatte....così vai sul sicuro.

Per l'eccessivo calore, potresti distanziare il coperchio superiore di 2 o 3 mm utilizzando dei bulloncini e viti più lunghe....la sparo li perchè non so effettivamente come si chiude.
Questo comunque è il metodo che vorrei utilizzare io nel caso costruissi un coperchio in vetro che, per motivi pratici, è quasi impossibile ricavarci le feritoie come il coperchio originale in metallo

Come vedi un coperchio in plexiglass? Sai per caso se si può fresare in casa per fare delle feritoie?
AndreaFx
AndreaFx
pesca
pesca
Messaggi : 702
Data d'iscrizione : 21.06.11
Località : Milano (nord-ovest)

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 10 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

il 10/1/2012, 10:12
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
Come vedi un coperchio in plexiglass? Sai per caso se si può fresare in casa per fare delle feritoie?

Io ci ho provato a farlo in plexyglass.....ti dirò: non mi piace!
Da lavorare poi, non è così facile (per avere un risultato di ottimo livello....io sono un perfettino), soprattutto i tagli.
Il vetro IMHO è molto meglio, soprattutto se ti fai fare il lavoro dal vetraio grande sorriso
Dirty Harry
Dirty Harry
Fragola
Fragola
Messaggi : 1005
Data d'iscrizione : 16.06.11

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 10 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

il 10/1/2012, 10:17
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:

Per l'eccessivo calore, potresti distanziare il coperchio superiore di 2 o 3 mm utilizzando dei bulloncini e viti più lunghe....la sparo li perchè non so effettivamente come si chiude.
Questo comunque è il metodo che vorrei utilizzare io nel caso costruissi un coperchio in vetro che, per motivi pratici, è quasi impossibile ricavarci le feritoie come il coperchio originale in metallo

Alla Klimo Merlin, insomma... una buona idea !
smile

--


"Un uomo dovrebbe conoscere i propri limiti..."
AndreaFx
AndreaFx
pesca
pesca
Messaggi : 702
Data d'iscrizione : 21.06.11
Località : Milano (nord-ovest)

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 10 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

il 10/1/2012, 10:33
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
Alla Klimo Merlin, insomma... una buona idea !
smile

Si esatto! Tipo così:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Anche Spectral mi pare faccia una cosa simile
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Non è efficiente come le fessure, ma è sicuramente molto meglio del case completamente chiuso....se poi funziona con le valvole..... smile
password
password
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 1399
Data d'iscrizione : 03.12.11
Località : Roma

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 10 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

il 10/1/2012, 10:43
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
Il vetro IMHO è molto meglio, soprattutto se ti fai fare il lavoro dal vetraio grande sorriso

In effetti potrei portare il coperchio come dima dal vetraio e farlo rifare magari più largo di 5mm per non far capitare i fori delle viti lungo il bordo.
E il VHF-N farebbe la sua poca figura in nudelook! wow
Dirty Harry
Dirty Harry
Fragola
Fragola
Messaggi : 1005
Data d'iscrizione : 16.06.11

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 10 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

il 10/1/2012, 10:54
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
Si esatto! Tipo così:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Un grande pre... wub

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
Anche Spectral mi pare faccia una cosa simile
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Non è efficiente come le fessure, ma è sicuramente molto meglio del case completamente chiuso....se poi funziona con le valvole..... smile

Mmmhhhh..., penso che sia un'iniziativa autonoma dell'acquirente, peraltro fortemente auspicabile !
I pre Spectral riscaldano di malamorte e richiedono un'adeguata areazione !
Ricordo un DMC 20 malfunzionante causa cottura di alcuni componenti... sad

--


"Un uomo dovrebbe conoscere i propri limiti..."
Dirty Harry
Dirty Harry
Fragola
Fragola
Messaggi : 1005
Data d'iscrizione : 16.06.11

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 10 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

il 10/1/2012, 10:56
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:

In effetti potrei portare il coperchio come dima dal vetraio e farlo rifare magari più largo di 5mm per non far capitare i fori delle viti lungo il bordo.
E il VHF-N farebbe la sua porca figura in nudelook! wow

Sporcaccione ! mad
laugh

--


"Un uomo dovrebbe conoscere i propri limiti..."
AndreaFx
AndreaFx
pesca
pesca
Messaggi : 702
Data d'iscrizione : 21.06.11
Località : Milano (nord-ovest)

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 10 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

il 25/1/2012, 10:46
Domandone-one-one

Costruendo una seconda scheda del VHF-N sarebbe possibile, attraverso dei deviatori, gestire sia ingressi che uscite Bilanciate/Sbilanciate?......in modo da avere la massima flessibilità possibile.

Se si, chi mi da una dritta su come fare i collegamenti? immagino ci siano da gestire "dinamicamente" il ponticello JP2 ed i collegamenti X5/X6.....ma come?

Sarebbe bello avere un disegnino a prova di tonto baby

Dirty Harry
Dirty Harry
Fragola
Fragola
Messaggi : 1005
Data d'iscrizione : 16.06.11

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 10 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

il 25/1/2012, 11:02
Fatti [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ché troverai tutte le risposte del caso.
Come il suo immediato predecessore, il VHF-N dovrebbe conservare le stesse possibilità di configurazione a ponte e di connessione bilanciata in ingresso e pseudobilanciata in uscita, anche se, visto l'aumento delle sue capacità di pilotaggio, non ne vedo la pratica necessità.
Ci vuoi pilotare dei diffusori ?
grande sorriso

--


"Un uomo dovrebbe conoscere i propri limiti..."
AndreaFx
AndreaFx
pesca
pesca
Messaggi : 702
Data d'iscrizione : 21.06.11
Località : Milano (nord-ovest)

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 10 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

il 25/1/2012, 11:09
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Fatti [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ché troverai tutte le risposte del caso.
Come il suo immediato predecessore, il VHF-N dovrebbe conservare le stesse possibilità di configurazione a ponte e di connessione bilanciata in ingresso e pseudobilanciata in uscita, anche se, visto l'aumento delle sue capacità di pilotaggio, non ne vedo la pratica necessità.
Ci vuoi pilotare dei diffusori ?
grande sorriso

Sto scavando in quelle 46 pagine, vedo se riesco a tirarne fuori qualcosa.....molte foto, però, non sono più disponibili cry
Avrei preferito la "pappa pronta", senza possibilità di errori.....anche come informazione da lasciare ai posteri fisch

No, è che mi hanno messo la pulce del bilanciato e così, se mai mi ci vorrò mettere, vorrei una configurazione il più possibile flessibile. Sennò non mi ci metto nemmeno e rimango in stereo su singola scheda
Dirty Harry
Dirty Harry
Fragola
Fragola
Messaggi : 1005
Data d'iscrizione : 16.06.11

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 10 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

il 25/1/2012, 11:20
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
Sto scavando in quelle 46 pagine, vedo se riesco a tirarne fuori qualcosa.....molte foto, però, non sono più disponibili cry

Sono stato previdente e dovrei aver conservato qualcosa a livello di schema ma per la verifica delle concrete modalità credo che debba rintracciare i post esplicativi.
Salvo ogni chiarimento di Alex... wink

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
No, è che mi hanno messo la pulce del bilanciato e così, se mai mi ci vorrò mettere, vorrei una configurazione il più possibile flessibile. Sennò non mi ci metto nemmeno e rimango in stereo su singola scheda

Se non è una cosa immediata controllo quello che ho riguardo tale modalità della versione 1.1e e lo metto a disposizione di chi ne ha interesse.
smile

--


"Un uomo dovrebbe conoscere i propri limiti..."
AndreaFx
AndreaFx
pesca
pesca
Messaggi : 702
Data d'iscrizione : 21.06.11
Località : Milano (nord-ovest)

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 10 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

il 25/1/2012, 12:02
Allora......vi espongo cosa ho ricavato da quel post facendo un pò di collage:

Si hanno 3 possibilità di utilizzo:

1) Modalità stereo (o normale)
Per tutti coloro che non hanno alcun interesse nel pilotare cuffie in modalità "bilanciata". In questo caso, si prende un solo stampato, lo si monta, e si mette il ponticello tra i contatti 2-3 del jumper JP2. X5 ed X6 rimangono scollegati
In ingresso 2 rca su X1 ed X3
In uscita il normale jack cuffie su X4

2) Modalità "bilanciata" con ingressi sbilanciati
Per coloro che vogliono pilotare la cuffia in "bilanciato", ma dispongono di sorgenti con normale uscita RCA sbilanciata. In questo caso, si devono prendere due stampati, si montano, e si mette il ponticello delle due schede tra i contatti 1-2 del jumper JP2. X5 ed X6 si collegano tra loro.
X3 va cortocircuitato mentre X1 rimarrà l'unico ingresso RCA per ogni scheda
In uscita, singolo collegamento XLR 4 pin (si collega + e - di ogni scheda (pin laterali di X4), lasciando la massa scollegata)

3) Modalità "bilanciata" con ingressi bilanciati
Per coloro che vogliono pilotare la cuffia in "bilanciato" e dispongono di sorgenti con uscita bilanciata. In questo caso, si devono prendere due stampati, si montano, e si mette il ponticello delle due schede tra i contatti 2-3 del jumper JP2. X5 ed X6 rimangono scollegati.
Il canale destro e sinistro di ogni scheda diventano il + ed il - mentre la massa rimane tale.
In uscita, singolo collegamento XLR 4 pin (si collega + e - di ogni scheda (pin laterali di X4), lasciando la massa scollegata)

Da verificare: si potrebbero avere 2 uscite jack sbilanciate prelevando o i due positivi left e right o i due negativi.
Infatti il mio scopo sarebbe quello di avere:
-Ingressi XLR ed RCA
-Uscita XLR (4 pin) e 2x uscite Jack

Dovrebbe essere così.....ditemi se ho toppato qualcosa. Se è ok, mi devo studiare i collegamenti con il/i deviatore/i......e sarà un bel casotto incrociare tutte le varianti senza possibilità di fare errori (non in fase di cablaggio ma muovendo i deviatori una volta assemblato il tutto)
Dirty Harry
Dirty Harry
Fragola
Fragola
Messaggi : 1005
Data d'iscrizione : 16.06.11

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 10 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

il 25/1/2012, 12:22
Integro con gli schemi salvati :
quello generale
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
quello che prevede gli ingressi XLR con le uscite... semi bridged
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
e quello con le medesime uscite ma con gli ingressi RCA
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
smile

--


"Un uomo dovrebbe conoscere i propri limiti..."
AndreaFx
AndreaFx
pesca
pesca
Messaggi : 702
Data d'iscrizione : 21.06.11
Località : Milano (nord-ovest)

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 10 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

il 25/1/2012, 13:06
Confrontando i disegni.......pare ci abbia preso grande sorriso
Rimane in sospeso la storia del doppio jack.

E poi, qualcuno riesce a recuperarmi una foro con la piedinatura del connettore XLR a 4 poli? Così da capire come fare le connessioni. Grazie
b.veneri
b.veneri
Fragola
Fragola
Messaggi : 1576
Data d'iscrizione : 29.07.11
Località : Roma

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 10 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

il 25/1/2012, 13:57
Dovrebbe essere il seguente:

1 - left channel +
2 - left channel -
3 - right channel +
4 - right channel -


fonte: manuale della AKG K1000 [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

--


Benedetto - Now playing: AF-6  [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
torna
torna
MODERATORE
MODERATORE
Messaggi : 262
Data d'iscrizione : 15.10.11
Località : Milano

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 10 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

il 25/1/2012, 15:23
Ragazzi, ma non stiamo parlando del VHF-N??

--


Andrea

Di seconda mano o fai da te, tutto il resto è barare!
b.veneri
b.veneri
Fragola
Fragola
Messaggi : 1576
Data d'iscrizione : 29.07.11
Località : Roma

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 10 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

il 25/1/2012, 15:26
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Ragazzi, ma non stiamo parlando del VHF-N??

Si.
Il VHF-N, come i suoi predecessori, puo' essere configurato in modalita' bilanciata.

Riporto da un vecchio post di Alex su VHF:

Si hanno 3 possibilità di utilizzo:

1) Modalità stereo (o normale)
Per tutti coloro che non hanno alcun interesse nel pilotare cuffie in modalità "bilanciata". In questo caso, si prende un solo stampato, lo si monta, e si mette il ponticello tra i contatti 2-3 del jumper JP2.

2) Modalità "bilanciata" con ingressi sbilanciati
Per coloro che vogliono pilotare la cuffia in "bilanciato", ma dispongono di sorgenti con normale uscita RCA sbilanciata. In questo caso, si devono prendere due stampati, si montano, e si mette il ponticello delle due schede tra i contatti 1-2 del jumper JP2.

3) Modalità "bilanciata" con ingressi bilanciati
Per coloro che vogliono pilotare la cuffia in "bilanciato" e dispongono di sorgenti con uscita bilanciata. In questo caso, si devono prendere due stampati, si montano, e si mette il ponticello delle due schede tra i contatti 2-3 del jumper JP2.

Questo è a grandi linee, per il dettaglio dei collegamenti rimando a un post successivo.

Perchè è stata prevista la possibilità di pilotare la cuffia in "bilanciato"?
Innanzitutto c'è da dire che tale possibilità c'è sempre stata, è sufficiente infatti avere due VHF-1 e, a patto di avere sorgenti con uscita bilanciata, anche la primissima versione dell'ampli consente il collegamento a ponte con la cuffia. Quindi quello che ho fatto è stato di aggiungere la possibilità (tramite l'impostazione di un ponticello) di utilizzare i normali ingressi sbilanciati. In questo caso uno dei due canali sulla scheda deve invertire la fase del segnale, e il jumper serve proprio per "dire all'ampli" che deve fare questo. Il vantaggio principale del pilotaggio a ponte è quello di una maggior potenza di uscita, ma al di là di questo c'è chi afferma che alcune cuffie (se non tutte) suonano meglio con questo tipo di collegamento. Che questo sia vero o meno, non è dato saperlo con certezza, in quanto non credo siano mai stati svolti dei test affidabili. Lo scopo di questa modifica è quello di dare una possibilità ulteriore a chi userà il VHF-1, senza per questo nulla togliere a chi utilizzerà il VHF-1 in modalità normale stereo a singola scheda.

--


Benedetto - Now playing: AF-6  [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
torna
torna
MODERATORE
MODERATORE
Messaggi : 262
Data d'iscrizione : 15.10.11
Località : Milano

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 10 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

il 25/1/2012, 16:00
ok! Allora c'è un errore nello scritto grande sorriso , lo schema riporta per il collegamento a ponte:

jp2:ponticellato1-2
X3:ponticellato
x5e x6 ponticellati tra loro con cavo schermato
x1:input +/- senza massa
x4 phone out:+/- (laterali) senza massa

Per le connessioni interne ho pensato:

+/- input XLR(senza massa)-->pot(4 sezioni)-->x1 input(senza massa)-->phone out scheda(senza massa)-->XLR out(bilanciato)
phone out scheda L+/massa-->jack 6.3 stereo

Cavo schermato coassiale 0,22mm per segnale, cavetto solid core 0,5mm per potenza....

Come vi pare??

--


Andrea

Di seconda mano o fai da te, tutto il resto è barare!
AndreaFx
AndreaFx
pesca
pesca
Messaggi : 702
Data d'iscrizione : 21.06.11
Località : Milano (nord-ovest)

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 10 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

il 25/1/2012, 16:31
Si che stiamo parlando del VHF-N......ma essendo quest'ultimo un discendente del VHF-1, abbiamo provato a dedurne i collegamenti in bilanciato in quanto, a suo tempo, spiegati a dovere.

torna, ho spiegato in dettaglio i collegamenti pochi post fa e poi Harry ha postato gli schemi (utili sono a capire i collegamenti) come conferma.
Non ho capito questo tuo ultimo post.....dove ci sarebbe un errore nello scritto?
Non ho capito nemmeno che collegamento vorresti fare? RCA Ponte-->Bilanciato? Bilanciato-->Bilanciato?
IMHO, In ingresso la massa la devi collegare.
torna
torna
MODERATORE
MODERATORE
Messaggi : 262
Data d'iscrizione : 15.10.11
Località : Milano

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 10 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

il 25/1/2012, 17:17
...effettivamente ho dimenticato di specificare che mi riferivo ad una versione completamente bilanciata che sto realizzando.Sorry.

Per "errore" intendevo la differenza dei collegamenti tra lo scritto postato da te(AndreaFX) e lo schema del VHF-N.
Conosco la discendenza del VHF-N ma non capisco perchè ragionare su schemi vecchi quando abbiamo a disposizione quello recente e aggiornato... grande sorriso

La massa la collego in ingresso fino al pot?? come intendi tu?

--


Andrea

Di seconda mano o fai da te, tutto il resto è barare!
AndreaFx
AndreaFx
pesca
pesca
Messaggi : 702
Data d'iscrizione : 21.06.11
Località : Milano (nord-ovest)

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 10 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

il 25/1/2012, 17:28
Nel tutto bilanciato gli ingressi vanno cablati allo stesso modo della versione normale stereo. Solo che al posto di 2 RCA (a scheda) hai un singolo connettore XLR. La massa dal connettore la colleghi al pot e poi vai agli ingressi della scheda.....proprio come nella versione stereo.
Quello che cambia è l'uscita......devi prendere l'out DX/SX di ogni scheda e cablare il connettore XLR 4 poli in base allo schema AKG postato da benedetto.

Il JP2 lo metti su 2-3
X5 ed X6 rimangono scollegati

In pratica ogni scheda pilota 1 solo trasduttore della cuffia
A me sembra chiaro.....però non sono bravissimo a spiegarmi
torna
torna
MODERATORE
MODERATORE
Messaggi : 262
Data d'iscrizione : 15.10.11
Località : Milano

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 10 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

il 25/1/2012, 17:45
La tua spiegazione è chiara, però ribadisco che lo schema del VHF-N scaricato dall'apposita sezione qui nel forum dice altro....
Fino ad ora mi sono basato su quello, prova a controllarlo.

--


Andrea

Di seconda mano o fai da te, tutto il resto è barare!
AndreaFx
AndreaFx
pesca
pesca
Messaggi : 702
Data d'iscrizione : 21.06.11
Località : Milano (nord-ovest)

Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione - Pagina 10 Empty Re: Foto e commenti sugli aspetti pratici della realizzazione

il 25/1/2012, 19:16
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:La tua spiegazione è chiara, però ribadisco che lo schema del VHF-N scaricato dall'apposita sezione qui nel forum dice altro....
Fino ad ora mi sono basato su quello, prova a controllarlo.

Io gli ho dato un occhio.....ma a me, quello che interessa di tutto lo schema, sono solo gli ingressi e le uscite (compresi i jumper per il bridget mono naturalmente) e mi sembra che VHF-1 e VHF-N da questo punto di vista siano uguali.
Poi uè, potrei sbagliarmi, nessuno è perfetto......ma non capisco dove sad
Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum