Ultimi argomenti
» VHF-MOS e HiFiMan HE500 upgrade
Da supertrichi Oggi alle 16:39

» Imbottitura per archetti
Da best5656 19/10/2017, 23:00

» Allestimento Set up x Cuffie STAX L700 & Omega 007MKII
Da best5656 19/10/2017, 17:43

» HDAC: scheda LED
Da bandAlex 19/10/2017, 12:58

» Help me
Da best5656 19/10/2017, 12:45

» Genesi di una Idea e Realizzazione di un Progetto…Driver AVENTADOR 845
Da best5656 17/10/2017, 13:54

» Audiogamma stereo days Roma
Da Farfons 16/10/2017, 22:57

» Qualcuno mi distolga
Da password 15/10/2017, 16:49

» VHF-MOS Si parte.....
Da pacocamino 9/10/2017, 17:57

» Cosa state ascoltando in questo preciso momento?
Da best5656 5/10/2017, 11:50

» MET cosa sono?
Da Edmond 4/10/2017, 22:19

» Stax + Viva + Wee...is Fantastic!!!
Da best5656 2/10/2017, 13:54

» Quanti Watt ci vogliono
Da bandAlex 2/10/2017, 13:05

» Restauro Vespa
Da cotton 1/10/2017, 17:25

» Media Player
Da Farfons 30/9/2017, 16:33

» MODDING cuscini per stax l300 l500 l700 sr-207
Da Pgragnani2 28/9/2017, 22:47

» Potenza di uscita degli amplificatori per cuffia
Da auleia 28/9/2017, 20:15

» Gli audiofili e le minchiate
Da cotton 28/9/2017, 19:18

» Ipotesi per un nuovo amplificatore
Da bandAlex 22/9/2017, 12:38

» HDAC: come suona
Da leoni ivano 19/9/2017, 11:09


Supporti antivibrazioni per le elettroniche

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Supporti antivibrazioni per le elettroniche

Messaggio Da Pgragnani2 il 5/5/2014, 11:22

Ho aperto 3D apposito. Questo argomento dei supporti anti vibrazioni penso che debba essere affrontato seriamente, senza preconcetti o pensiero magico.
avatar
Pgragnani2
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 1223
Data d'iscrizione : 30.08.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Supporti antivibrazioni per le elettroniche

Messaggio Da Pgragnani2 il 5/5/2014, 15:26

In effetti il fatto che dentro alla stragrande maggioranza delle elettroniche ci sono dei grossi trasformatori sembrerebbe rendere completamente inutile qualsiasi tentativo di isolamento, anche nel caso che ci fossero vibrazioni da filtrare..........

Casomai bisognerebbe isolare il trafo..........
avatar
Pgragnani2
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 1223
Data d'iscrizione : 30.08.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Supporti antivibrazioni per le elettroniche

Messaggio Da Pgragnani2 il 5/5/2014, 15:29

E comunque: ammettiamo che arrivino delle vibrazioni alla PCB e ai componenti: ma perchè queste vibrazioni dovrebbero influenzare i flussi elettrici? Capirei di più il magnetismo, una calamita, interferenze elettromagnetiche......
avatar
Pgragnani2
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 1223
Data d'iscrizione : 30.08.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Supporti antivibrazioni per le elettroniche

Messaggio Da Edmond il 5/5/2014, 15:44

Bisogna pensare che non esistono solo vibrazioni indotte dall'esterno, ma anche vibrazioni interne, legate, ad esmpio, ai trasformatori.

Riguardo all'influenza delle vibrazione sui circuiti elettronici, se ne parlava gia negli anni '70, in termini prestazionali...
avatar
Edmond
pesca
pesca

Messaggi : 862
Data d'iscrizione : 28.08.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Supporti antivibrazioni per le elettroniche

Messaggio Da Pgragnani2 il 5/5/2014, 16:02

Edmond ha scritto:Riguardo all'influenza delle vibrazione sui circuiti elettronici, se ne parlava gia negli anni '70, in termini prestazionali...

Potresti riassumere ciò che si diceva?
avatar
Pgragnani2
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 1223
Data d'iscrizione : 30.08.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Supporti antivibrazioni per le elettroniche

Messaggio Da Pgragnani2 il 5/5/2014, 16:07

Inoltre, già fatico a comprendere l'effetto dei piedini smorzanti in generale; quando poi Sal (e molti altri, ovviamente) differenzia l'effetto a seconda delle cuffie e della composizione e del tipo di legno, allora non riesco a non essere scettico. Ma sempre aperto e col beneficio del dubbio, anche perchè mi piacerebbe se fosse vero! Ecco perchè chiedevo di portare dei contributi non solo percettivi o esperienziali. Insomma un'ancoraggio concreto su cui appoggiare le percezioni.
avatar
Pgragnani2
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 1223
Data d'iscrizione : 30.08.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Supporti antivibrazioni per le elettroniche

Messaggio Da Edmond il 5/5/2014, 16:36

Diciamo che già nel 1901 Tesla aveva scoperto che la capacità e l'induttanza di un circuito elettrico immerso in un campo vibrazionale si modificano mutuamente, non rimanendo valori fissi ed immodificabili... Così come la capacità di un circuito elettrico si modifica con la variazione della sua altezza rispetto ad una superficie equipotenziale...
avatar
Edmond
pesca
pesca

Messaggi : 862
Data d'iscrizione : 28.08.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Supporti antivibrazioni per le elettroniche

Messaggio Da Pgragnani2 il 5/5/2014, 17:24

Ecco, questo è un buon punto di partenza.....
avatar
Pgragnani2
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 1223
Data d'iscrizione : 30.08.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Supporti antivibrazioni per le elettroniche

Messaggio Da Edmond il 5/5/2014, 17:35

Insomma, ritengo che, su base scientifica, sia ragionevole considerare come non invarianti delle grandezze che si ritengono invarianti, al presentarsi di determinate condizioni di disturbo esterno.

Detto questo è evidente a tutti che certi circuiti soffrono molto di più di questo problema (ad esempio circuiti valvolari per i quali molto disturba lo stato vibrazionale dei vetri delle valvole) ed altri meno.

Peraltro anche i disturbi della R.E.N. possono provocare disturbi vibrazionali sulle sezioni di alimentazione degli apparecchi...... Insomma, si tratta di provare e capire se si percepiscono miglioramenti.....
avatar
Edmond
pesca
pesca

Messaggi : 862
Data d'iscrizione : 28.08.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Supporti antivibrazioni per le elettroniche

Messaggio Da Biscottino il 5/5/2014, 18:40

Edmond ha scritto:Insomma, si tratta di provare e capire se si percepiscono miglioramenti.....

Esatto, bisogna solo provare.
Sicuramente sugli ampli a valvole, ma anche per i dac a valvole, ho sempre avvertito sensibili differenze, ma anche il pre che utilizzo ora di Mhz a stadio solido fatto con jfet, fornisce un basso piu' controllato(piu' altre amenità audiofile)  quando lo appoggio sugli IsoClean, supporti eccellenti di produzione jappo.
PIerpaolo, posso solo consigliarti di partire provando qualche oggetto di comprovata efficacia.
Inutile dire che materiali diversi, grafite, legno etc. e forme diverse, coni, cilindri, panettoncini, forniscono  prestazioni diverse.
Poi c'è da considerare il piano d'appoggio e il relativo materiale, ad esempio un mobile in legno andrà meglio con oggetti dalla forma conica e materiale tipo grafite, contrariamente ad un ripiano in vetro/cristallo che si interfaccia meglio con supporti in legno.
avatar
Biscottino
pesca
pesca

Messaggi : 638
Data d'iscrizione : 01.09.13
Località : Gragnano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Supporti antivibrazioni per le elettroniche

Messaggio Da Pgragnani2 il 5/5/2014, 19:40

Comincio coi vibrapod, o bisogna prendere anche i conetti? La biglia va bene d'acciaio o è meglio l'ottone? O la ceramica? Il piano é di legno (ikea). Basta l'ampli o devo isolare anche il network player, o anche il dac? baby

Gianfrà mi vorrai ancora bene?

Voglio fare prove cieche!
avatar
Pgragnani2
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 1223
Data d'iscrizione : 30.08.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Supporti antivibrazioni per le elettroniche

Messaggio Da Edmond il 5/5/2014, 21:03

Non occorre esagerare. Ti direi di partire con due sistemi agli antipodi, ovvero delle punte e degli smorzatori, come i Vibrapod. Lettore e DAC per primi...
avatar
Edmond
pesca
pesca

Messaggi : 862
Data d'iscrizione : 28.08.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Supporti antivibrazioni per le elettroniche

Messaggio Da Biscottino il 5/5/2014, 21:15

Pgragnani2 ha scritto:
Voglio fare prove cieche!
Ti comsiglio ore serali e luce soffusa.
avatar
Biscottino
pesca
pesca

Messaggi : 638
Data d'iscrizione : 01.09.13
Località : Gragnano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Supporti antivibrazioni per le elettroniche

Messaggio Da Pgragnani2 il 5/5/2014, 22:12

Edmond ha scritto:Non occorre esagerare. Ti direi di partire con due sistemi agli antipodi, ovvero delle punte e degli smorzatori, come i Vibrapod. Lettore e DAC per primi...
Non uso il lettore ma il network player o il PC.
avatar
Pgragnani2
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 1223
Data d'iscrizione : 30.08.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Supporti antivibrazioni per le elettroniche

Messaggio Da bandAlex il 5/5/2014, 22:49

La natura del problema

Tutti i componenti elettronici - quasi tutti - sono sensibili alle vibrazioni. Tutti però con entità e modalità completamente differenti l'uno dall'altro. La sensibilità alle vibrazioni spazia su diversi ordini di grandezza: tra una valvola termoionica e un transistor c'è una bella differenza. Escludendo i componenti preposti alla rivelazione o alla generazione delle vibrazioni (microfoni e altoparlanti), si passa dalla quasi completa sordità (una resistenza a film metallico, ad esempio) all'ottima sensibilità di un tubo a vuoto.

Le vibrazioni possono essere sia quelle trasmesse dalla compressione e rarefazione dell'aria (i suoni comunemente detti), sia quelle trasmesse direttamente alla struttura del cabinet, o entrambe le cose. La sorgente delle vibrazioni può essere qualunque cosa che sia in grado di dissipare energia sotto forma di movimento. Il movimento a sua volta trasmette energia all'aria oppure per contatto, e tale energia raggiunge i componenti elettronici ed elettrici all'interno dell'apparato audio.

Dovunque venga dissipata dell'energia, vi è potenzialmente una sorgente di vibrazioni o rumori. La lampada che illumina la stanza, ad esempio, ronza leggermente. Il ronzio è trasmesso alle orecchie per mezzo dell'aria, ed è causato dalla vibrazione di qualche componente all'interno della lampadina LED, a sua volta causato dalla corrente alternata che circola nella lampada. Se potessimo misurarla, risulterebbe che una piccolissima parte dell'energia consumata per tenerla accesa è dissipata sotto forma di vibrazione, che a tutti gli effetti rappresenta un costo aggiuntivo (per quanto piccolo) sulla bolletta elettrica.

Quindi un componente elettronico non solo è sensibile alle vibrazioni, ma può anche generarle. Tutti i componenti attraversati da corrente sono soggetti a deformazioni varie, sia per motivi termici che per altri effetti fisici, come quello piezoelettrico. La cosa fondamentale è che la deformazione si manifesta soltanto quando la corrente che attraversa il componente varia (ad esempio, seguendo il segnale audio, oppure se si tratta della corrente alternata a 50 Hz della rete elettrica).

Non è raro sentire i transistor finali di un amplificatore "suonare" in fase di test con carico fittizio, riproducendo il segnale audio. La cosa interessante è che ogni transistor ha il suo modo di "cantare". Il suono emesso è molto flebile, ovviamente, e per riuscire a sentirlo occorre accostare l'orecchio e far riprodurre segnali molto forti, ma è indubbio che il fenomeno sia comunque presente anche a bassi livelli e durante il normale funzionamento. Quanto questo possa influire all'ascolto è alquanto difficile a dirsi, però il fenomeno è reale e non riguarda soltanto i transistor di potenza.

E' abbastanza noto che anche i condensatori sono componenti sensibili alle vibrazioni, e a loro volta possono generarle, anche se quest'ultimo caso è piuttosto raro. In particolare, i condensatori ceramici sono soggetti al fenomeno della piezoelettricità, per cui hanno la tendenza a vibrare in sintonia al segnale che li attraversa. Con i ceramici multistrato il fenomeno è quasi azzerato, mentre per i ceramici normali e più economici questo è un difetto che li esclude in gran parte dei circuiti audio e di precisione.

Anche i condensatori elettrolitici e a film plastico sono sensibili alle vibrazioni, anche se in misura molto minore.

Ma il re dei componenti rumorosi è senz'altro l'induttore. Gli induttori, nelle varie forme presenti nelle apparecchiature audio (trasformatori e induttanze di filtro in particolare) possono diventare particolarmente fastidiosi quando fanno parte del circuito di alimentazione a 100 Hz. Normalmente i trasformatori non vibrano, ma con il tempo il nucleo tende a modificare le proprie caratteristiche, le perdite aumentano notevolmente, e il trasformatore comincia a ronzare e a scaldare più del dovuto. In alcuni casi la rete elettrica presenta una forma d'onda non perfettamente sinusoidale e ciò comporta la presenza di corrente continua sovrapposta alla corrente a 50 Hz, che satura il nucleo del trasformatore rendendolo meno efficiente e più rumoroso.

Da tutto questo, se ne può dedurre che l'interno di un apparato elettrico può somigliare ad un'orchestra, ma sappiamo bene che in realtà gli apparecchi elettronici sono abbastanza silenziosi, tranne qualche rara eccezione.

Invece può essere più complicato capire quanto possono influire eventuali vibrazioni o rumori esterni sui componenti, che possono essere immaginati come tanti piccoli microfoni...

(segue)
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 4872
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Supporti antivibrazioni per le elettroniche

Messaggio Da Pgragnani2 il 5/5/2014, 23:52

bookread
avatar
Pgragnani2
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 1223
Data d'iscrizione : 30.08.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Supporti antivibrazioni per le elettroniche

Messaggio Da b.veneri il 6/5/2014, 00:48

popcorn

--


Benedetto - Now playing: AF-6 
avatar
b.veneri
Fragola
Fragola

Messaggi : 1388
Data d'iscrizione : 29.07.11
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Supporti antivibrazioni per le elettroniche

Messaggio Da fradoca il 6/5/2014, 01:53

Alex,
grazie per l'esauriente e bella spiegazione!
Ma io ora mi domando :ma un ampli cuffia a stato solido? e un dac? vibrano cosi tanto da dover ricorrere a qualcosa come i vibrapod?
avatar
fradoca
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 185
Data d'iscrizione : 13.12.11
Località : Milano

http://www.hdphonic.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Supporti antivibrazioni per le elettroniche

Messaggio Da Biscottino il 6/5/2014, 07:57

Ci sono alcune realizzazioni di ampli a ss, in cui i condensatori venivano"fermati" con del collante, ha attinenza con quanto detto sopra?
avatar
Biscottino
pesca
pesca

Messaggi : 638
Data d'iscrizione : 01.09.13
Località : Gragnano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Supporti antivibrazioni per le elettroniche

Messaggio Da AndreaFx il 6/5/2014, 08:49

C'è anche gente che riempie le elettroniche di Blu tack

http://www.audiokit.it/ITAENG/Damper/BluTack/BluTack.htm
avatar
AndreaFx
pesca
pesca

Messaggi : 672
Data d'iscrizione : 21.06.11
Località : Milano (nord-ovest)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Supporti antivibrazioni per le elettroniche

Messaggio Da gfi il 6/5/2014, 10:12

Biscottino ha scritto:Ci sono alcune realizzazioni di ampli a ss, in cui i condensatori venivano"fermati" con del collante, ha attinenza con quanto detto sopra?

Tale accorgimento veniva/viene usato perché molto spesso i componenti a montaggio radiale non aderivano sulla pcb, in particolare quando le schede subivano le saldature ad onda, producendo un innalzamento dei componenti.
Tale innalzamento innescava l'effetto campana inversa, si e' notato che le vibrazioni indotte dal trasporto delle apparecchiature stesse provocava lo spezzarsi dei contatti verso la pcb (ne soffrivano molto i condensatori elettrolitici).
Pertanto la soluzione era quella di usare sostanze adesive atte a minimizzare tale fenomeno.

Che poi tale soluzione implementasse uno smorzamento delle vibrazioni e' un Add-On automatico
avatar
gfi
pesca
pesca

Messaggi : 601
Data d'iscrizione : 08.11.13
Località : Lugano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Supporti antivibrazioni per le elettroniche

Messaggio Da gfi il 6/5/2014, 10:43

Biscottino ha scritto:
gfi ha scritto:Il che vuole dire che sono solo fissazioni di chi dice che ne trova giovamento
Quindi, se utilizzo un tavolino in legno, uno in vetro/cristallo, o uno in plexiglas come quello che uso io, il risultato è sempre uguale? fisch

No, la mia interpretazione relativa alle caratteristiche dichiarate, faceva riferimento al fatto che il produttore dell'apparato le emette ovviamente dove lo costruisce. Se nelle vicinanze del produttore esistono centrali elettriche o impianti produttivi capaci di generare disturbi, questi fanno parte automaticamente del "package" delle rilevazioni delle caratteristiche del prodotto.
Non e' la prima volta che si e' misurato un prodotto non corrispondente alle caratteristiche dichiarate, senza malafede del produttore


Ultima modifica di gfi il 6/5/2014, 11:01, modificato 1 volta
avatar
gfi
pesca
pesca

Messaggi : 601
Data d'iscrizione : 08.11.13
Località : Lugano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Supporti antivibrazioni per le elettroniche

Messaggio Da Biscottino il 6/5/2014, 10:50

Non posso fare nomi, ma ho confrontato due ampli uguali di un noto brand italiano, e suonavano abbastanza diversi...uno aveva piú alti dell'altro, per cui, si alle misure, ma con ragionevole dubbio.
avatar
Biscottino
pesca
pesca

Messaggi : 638
Data d'iscrizione : 01.09.13
Località : Gragnano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Supporti antivibrazioni per le elettroniche

Messaggio Da gfi il 6/5/2014, 10:53

Biscottino ha scritto:Non posso fare nomi, ma ho confrontato due ampli uguali di un noto brand italiano, e suonavano abbastanza diversi...uno aveva piú alti dell'altro, per cui, si alle misure, ma con ragionevole dubbio.

Ma qui subentrano le tolleranze dei componenti usati, utile sarebbe verificare che distanza di tempo (e quindi partite di componenti) trascorre tra i 2 prodotti da Te provati
avatar
gfi
pesca
pesca

Messaggi : 601
Data d'iscrizione : 08.11.13
Località : Lugano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Supporti antivibrazioni per le elettroniche

Messaggio Da gfi il 6/5/2014, 11:25

Non sono contrario all'utilizzo di accessori smorzanti di qualsiasi natura, anche perché non possono apportare effetti deleteri sulle elettroniche.
Semmai la considerazione da fare, e' come vengono progettate e costruite queste elettroniche.
Un buon progetto che ha tenuto conto anche delle influenze esterne sia meccaniche che elettriche, ha pochi margini di miglioramento e quindi avvertibili, nell'utilizzo di accessori preposti allo scopo.
avatar
gfi
pesca
pesca

Messaggi : 601
Data d'iscrizione : 08.11.13
Località : Lugano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Supporti antivibrazioni per le elettroniche

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum