Condividi
Andare in basso
avatar
vale25
nespola
nespola
Messaggi : 253
Data d'iscrizione : 26.03.12
Località : Palermo

Aiutate un povero ignorante

il 20/2/2014, 18:41
é tutto il pomeriggio che ci rifletto ma non sono riuscito a cavare un ragno dal buco:
qualcuno è in grado di spiegarmi come si ragiona in un caso del genere?
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]" />
immagino che questo sia il caso base da cui partire
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
vale25
nespola
nespola
Messaggi : 253
Data d'iscrizione : 26.03.12
Località : Palermo

Re: Aiutate un povero ignorante

il 20/2/2014, 19:09
scusate il disturbo, credo di aver risolto il caso base.
percorrendo la maglia in senso orario, ottengo che la differenza di potenziale fra il punto A e il punto B è di 3 Volt, mentre la resistenza equivalente è il parallelo delle due resistenze e quindi 50 ohm.
scusate ancora se qualcuno si stava cimentando

se il mio metodo è giusto, ovvero percorrere l'unica maglia chiusa a partire dal generatore a tensione più alta, considerare la differenza di potenziale fra i due nodi, e poi sommare la tensione del generatore fuori dalla maglia, ho risolto anche il secondo.

avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears
Messaggi : 5664
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Re: Aiutate un povero ignorante

il 20/2/2014, 19:27
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:é tutto il pomeriggio che ci rifletto ma non sono riuscito a cavare un ragno dal buco:
qualcuno è in grado di spiegarmi come si ragiona in un caso del genere?
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]"

Il teorema di Thevenin stabilisce che qualunque circuito, per quanto complesso, visto tra due punti A e B può essere ridotto ad un generatore di tensione ideale + una resistenza in serie.

In questo caso si tratta di trovare quindi il valore di tensione a vuoto tra A e B, e la resistenza vista sempre tra i punti A e B.

I generatori V1, V2 e V3 devono intendersi come ideali, e quindi la loro resistenza interna sarà zero.

Per semplificare le cose, bisogna immaginare un terzo punto, che chiamiamo C, corrispondente al punto di congiunzione tra R1 e R3. La tensione tra A e B sarà data quindi da VCB + V3.

La prima cosa da fare è calcolare la corrente che circola nelle resistenze. Essendo le tre resistenze messe in serie, possiamo sommarle, quindi otteniamo un valore totale di R = R1 + R2 + R3 = 4 Kohm.

La tensione è invece data dalla differenza di tensione tra i due generatori, quindi abbiamo V = V1 - V2 = 5 V.

La corrente sarà quindi 5 / 4000 = 0.00125 A cioè 1.25 mA.

La tensione tra B e C è data da

VBC = R3 * I + V2 = 2000 * 0.00125 + 5 = 7.5 V

La tensione tra A e B è quindi

VAB = VBC + V3 = 7.5 + 10 = 17.5 V

La resistenza tra A e B è invece data dal parallelo di R3 e (R1 + R2).
avatar
vale25
nespola
nespola
Messaggi : 253
Data d'iscrizione : 26.03.12
Località : Palermo

Re: Aiutate un povero ignorante

il 20/2/2014, 19:38
Grazie Alex  captain , fortunatamente sono gli stessi valori che ho ottenuto appena ho capito  grande sorriso grande sorriso 
a volte il cervello è strano, basta sottoporre i propri dubbi a qualcuno e come per magia si trova un modo per risolverli
(col senno di poi era una stupidaggine, mi creava problemi la presenza dei due generatori in parallelo di valore diverso)
Contenuto sponsorizzato

Re: Aiutate un povero ignorante

Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum