Risposta ai transienti

Andare in basso

Risposta ai transienti

Messaggio Da supertrichi il 31/1/2014, 21:29

.... Le cuffie ortodinamiche di ultima generazione soffrono di eccessiva velocita nella gestione dei transienti, ovvero ascoltandole a confronto con una CD3000 ti affascinano subito per la capacita' di ricostruzione armonica e per lo spessore della musica. Ma se uno ascolta attentamente si percepisce una velocita un pizzico eccessiva nel suono degli strumenti. Tale da renderli forse troppo perfetti!!....

Prendo spunto da questa frase di Nemo per fare questa riflessione.
Indubbiamente ci sono delle cuffie più "veloci" ed altre più "lente. In ordine di velocità nella mia esperienza vado dalla 507, D5000, HE500 per arrivare alla lumacona Senn HD430.
Intanto trovo la biocellulosa dinamica  D5000 più veloce della ortodinamica, forse avranno usato vermi da competizione.. grande sorriso 

Ma il punto è un altro.
Può la riproduzione del transiente essere più veloce del transiente stesso ?
A mio avviso no. Solo a considerare l'inerzia dei trasduttori di registrazione prima e riproduzione poi troveremo un segnale con un fronte meno ripido che sicuramente non si velocizzarà nell'ampli e nemmeno nel DAC.

Quindi se l'HiFi è finalizzata alla riproduzione quanto più fedele dell'evento sonoro, perchè dovremmo sentire e definire più musicali le sonorità morbide?

Psicoacustica?
Minor affaticamento nell'ascolto?

Mi rispondo di si.
Porto l'esempio di una tromba dal vivo.
La tromba dal vivo mi rompe le palle, soprattutto se dietro c'è un cane che la suona.
La tromba dal vivo mi irrita. Irrita quella suonata nelle stazioni del metro, mi irrita Paolo Fresu, mi irrita Mark Isham e perfino il giovane talento Luca Aquino è in grado di innervosirmi
Poi vai a casa metti il CD .... ti senti meglio e dici: Cazzo che bella 'sta tromba!

Non è che cerchiamo l'ascolto easy e sotto sotto lo preferiamo.

P.S. Chi mi risponde cambia impianto è pregato di farmi una donazione  grande sorriso
avatar
supertrichi
arancia
arancia

Messaggi : 168
Data d'iscrizione : 07.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Risposta ai transienti

Messaggio Da NEMO il 31/1/2014, 21:56

Hai ragione!

Ti porto 3 esempi

1 ascoltare un violino a meno di 3 metri

2 ascoltare una tromba a meno di 3 metri

3 ascoltare una batteria a meno di 3 metri

Adesso ascolta in cuffia gli stessi strumenti con un driver a meno di 4 centrimetri dall'orecchio....

Poi parliamo di velocita' di transienti e di come i supracitati strumenti ti spaccano i timpani...

Mentre con l'ascolto hi fi si lasciano ascoltare anche a volumi non certo raccomandabili!
avatar
NEMO
nespola
nespola

Messaggi : 328
Data d'iscrizione : 14.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Risposta ai transienti

Messaggio Da bandAlex il 31/1/2014, 22:32

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:.... Le cuffie ortodinamiche di ultima generazione soffrono di eccessiva velocita nella gestione dei transienti, ovvero ascoltandole a confronto con una CD3000 ti affascinano subito per la capacita' di ricostruzione armonica e per lo spessore della musica. Ma se uno ascolta attentamente si percepisce una velocita un pizzico eccessiva nel suono degli strumenti. Tale da renderli forse troppo perfetti!!....

Prendo spunto da questa frase di Nemo per fare questa riflessione.

Quella è una frase che non avrei mai voluto leggere su questo forum... La riflessione nasce spontanea, invece.  unsure 
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 5311
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Risposta ai transienti

Messaggio Da NEMO il 31/1/2014, 23:10

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:.... Le cuffie ortodinamiche di ultima generazione soffrono di eccessiva velocita nella gestione dei transienti, ovvero ascoltandole a confronto con una CD3000 ti affascinano subito per la capacita' di ricostruzione armonica e per lo spessore della musica. Ma se uno ascolta attentamente si percepisce una velocita un pizzico eccessiva nel suono degli strumenti. Tale da renderli forse troppo perfetti!!....

Prendo spunto da questa frase di Nemo per fare questa riflessione.

Quella è una frase che non avrei mai voluto leggere su questo forum... La riflessione nasce spontanea, invece.  unsure 


Allora cancellala......
avatar
NEMO
nespola
nespola

Messaggi : 328
Data d'iscrizione : 14.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Risposta ai transienti

Messaggio Da Biscottino il 31/1/2014, 23:19

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:.... Le cuffie ortodinamiche di ultima generazione soffrono di eccessiva velocita nella gestione dei transienti, ovvero ascoltandole a confronto con una CD3000 ti affascinano subito per la capacita' di ricostruzione armonica e per lo spessore della musica. Ma se uno ascolta attentamente si percepisce una velocita un pizzico eccessiva nel suono degli strumenti. Tale da renderli forse troppo perfetti!!....

Prendo spunto da questa frase di Nemo per fare questa riflessione.

Quella è una frase che non avrei mai voluto leggere su questo forum... La riflessione nasce spontanea, invece.  unsure 
Grande....la cuffia va più veloce dello strumento!
Avrei giurato che la mia Audeze Lcd X, orto di ultima generazione non è un fulmine, almeno rispetto ad una Stax.
Stè, non mi dire che hai già sentito le Hifiman 560, perchè le 500 e le he6 sono anni che sono in giro!
avatar
Biscottino
pesca
pesca

Messaggi : 770
Data d'iscrizione : 01.09.13
Località : Gragnano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Risposta ai transienti

Messaggio Da gfi il 31/1/2014, 23:35

C'e' qualcosa che non mi torna bookread , come fa un trasduttore ad essere più veloce dell'evento che lo genera?
avatar
gfi
pesca
pesca

Messaggi : 602
Data d'iscrizione : 08.11.13
Località : Lugano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Risposta ai transienti

Messaggio Da NEMO il 31/1/2014, 23:41

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:.... Le cuffie ortodinamiche di ultima generazione soffrono di eccessiva velocita nella gestione dei transienti, ovvero ascoltandole a confronto con una CD3000 ti affascinano subito per la capacita' di ricostruzione armonica e per lo spessore della musica. Ma se uno ascolta attentamente si percepisce una velocita un pizzico eccessiva nel suono degli strumenti. Tale da renderli forse troppo perfetti!!....

Prendo spunto da questa frase di Nemo per fare questa riflessione.

Quella è una frase che non avrei mai voluto leggere su questo forum... La riflessione nasce spontanea, invece.  unsure 
Grande....la cuffia va più veloce dello strumento!
Avrei giurato che la mia Audeze Lcd X, orto di ultima generazione non è un fulmine, almeno rispetto ad una Stax.
Stè, non mi dire che hai già sentito le Hifiman 560, perchè le 500 e le he6 sono anni che sono in giro!

Mi sorprendo sempre dei tuoi commenti!

1 un trasduttore ortodinamico risponde agli impulsi elettrici in modo piu veloce rispetto ad un trasduttore dinamico, questa e'pura fisica

2 una membrana elettrostatica risponde agli impulsi elettrici in modo piu veloce di una ortodinamica merito sempre della fisica e del peso

3 ascolta un colpo di cassa di una batteria e calcola il tempo di riflessione del suono dato da una membrana di oltre un metro quadro.

Poi calcola il tempo di riflessione del suono emesso dalla membrana elettrostatica quando emette il suono della cassa della batteria.

Dimenticavo... La HE6 ha una velocita superiore di risposta ai transienti rispetto alla CD3000... Se la tua AUDEZE X a tuo dire e'lenta....Allora e'rotta....
avatar
NEMO
nespola
nespola

Messaggi : 328
Data d'iscrizione : 14.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Risposta ai transienti

Messaggio Da bandAlex il 31/1/2014, 23:43

Mi permetto di dare un'interpretazione alternativa a ciò che ha scritto NEMO (relativamente alla frase incriminata riportata sopra) che, sono sicuro, nella foga degli ascolti, si è espresso un po' male: la HE-6 è la cuffia che per velocità si avvicina di più all'evento sonoro, ma d'altra parte questo la rende spietata con le registrazioni meno riuscite; da questo punto di vista la CD3000 può risultare più piacevole ("forgiving", dicono gli anglosassoni) anche se meno aderente alla realtà della registrazione.
avatar
bandAlex
Golden Ears
Golden Ears

Messaggi : 5311
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Risposta ai transienti

Messaggio Da Biscottino il 1/2/2014, 05:53

per carità, non voglio criticare ciò che scrive Stefano, ma a parer mio, una Sony cd3000, che posseggo, ha velocità di risposta elevatissima, non ha mai sfigurato ne contro Stax 507 ne contro t1 o t5p, cuffie velocissime.
avatar
Biscottino
pesca
pesca

Messaggi : 770
Data d'iscrizione : 01.09.13
Località : Gragnano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Risposta ai transienti

Messaggio Da Edmond il 1/2/2014, 07:26

Mi sfugge come potrei fare calcoli rispetto alle grandezze esposte, durante un ascolto............ Sto li con il cronometro mentre ascolto????????

Detto ciò, Stefano ha detto una cosa corretta: se ascolto il violino con un sistema a diffusori, non percepisco trapanature alle orecchie, così come accade con le cuffie.

Perchè? Perchè l'ascolto in cuffia è "sbagliato", la percezione del suono degli strumenti cui noi facciamo riferimento (suono live) deriva SEMPRE e necessariamente da un ascolto a distanza e non certo da una membranina da pochi centimetri incollata alle orecchie................ Dice bene anche Alex, quando dice che le cuffie (lui fa riferimento alla HE-6, ma la cosa vale per tutte le cuffie, in modi diversi) sono lo strumento per rilevare ciò che è contenuto nella registrazione. Ma ciò che la cuffia mostra NON E' quello che l'orecchio normalmente percepisce, quanto piuttosto l'analisi del contenuto della registrazione.

Ma è quello che cerchiamo? Con le cuffie la riproduzione di ogni strumento appare non aderente alla realtà, perchè il suono percepito è "anomalo".....

Se poi piace, tutto bene, ma non è folle pensare che in cuffia si ascolti il suono degli strumenti "più veloce" della realtà, grazie all'artificio di un driver che non ha ritardi di emissione legati alla distanza........
avatar
Edmond
pesca
pesca

Messaggi : 983
Data d'iscrizione : 28.08.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Risposta ai transienti

Messaggio Da Biscottino il 1/2/2014, 08:43

Anomalie a parte, ma questi famosi transienti, sono misurabili, o ci si basa su sensazioni?
Io se ascolto la 009, ho la percezione di velocità dei transienti, ma non ho mai avuto la sensazione che quello che stavo ascoltando era piú veloce della realtà.
Ad esempio, qualche mese fa ho ascoltato il nuovo disco della Maria Pia de Vito, Il Pergolesi di cui ho visto la rappresentazione dal vivo nella Chiesa Mater Dei di Napoli, ed ero a pochi metri dai musicisti.
Nei giorni a seguire ho ascoltato in modo approfondito questo bellissimo disco con la Stax e non ho mai avuto la sensazione che stessi ascoltando diversamente, anzi, nella complicatissima esecuzione delle percussioni, e parlo non dei soli tamburi, ma dei vari aggeggi che venivano usati, ho sempre avuto la sensazione che era del tutto simile/uguale a ciò che avevo ascoltato in chiesa.
Capisco che Giorgio parli di maggiore efficienza della cuffia rispetto ad un diverso sistema di ascolto, ma la cuffia "perfetta" è quella che maggiormente dovrebbe essere simile all'evento originale.
avatar
Biscottino
pesca
pesca

Messaggi : 770
Data d'iscrizione : 01.09.13
Località : Gragnano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Risposta ai transienti

Messaggio Da Edmond il 1/2/2014, 08:52

E' vero, se parli di confronto fra musica dal vivo ed incisione, magari della medesima musica, dal vivo... Diverso è l'ascolto di musica registrata in studio, dove spesso il rapporto fra la musicalità dello strumento e la sua registrazione appare del tutto distorto.

La musica classica può essere, un riferimento più serio per cercare di capire se la cuffia che abbiamo in testa sia veritiera o meno...
avatar
Edmond
pesca
pesca

Messaggi : 983
Data d'iscrizione : 28.08.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Risposta ai transienti

Messaggio Da NEMO il 1/2/2014, 11:05

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:

Detto ciò, Stefano ha detto una cosa corretta: se ascolto il violino con un sistema a diffusori, non percepisco trapanature alle orecchie, così come accade con le cuffie.

Perchè? Perchè l'ascolto in cuffia è "sbagliato", la percezione del suono degli strumenti cui noi facciamo riferimento (suono live) deriva SEMPRE e necessariamente da un ascolto a distanza e non certo da una membranina da pochi centimetri incollata alle orecchie................ Dice bene anche Alex, quando dice che le cuffie (lui fa riferimento alla HE-6, ma la cosa vale per tutte le cuffie, in modi diversi) sono lo strumento per rilevare ciò che è contenuto nella registrazione. Ma ciò che la cuffia mostra NON E' quello che l'orecchio normalmente percepisce, quanto piuttosto l'analisi del contenuto della registrazione.


Ma è quello che cerchiamo? Con le cuffie la riproduzione di ogni strumento appare non aderente alla realtà, perchè il suono percepito è "anomalo".....

Se poi piace, tutto bene, ma non è folle pensare che in cuffia si ascolti il suono degli strumenti "più veloce" della realtà, grazie all'artificio di un driver che non ha ritardi di emissione legati alla distanza........
Esatto! Ultimamente sto aiutando un gruppo mosicale Rock ad incidere il proprio primo disco, quindi dopo anni sono rientrato sia in studio di registrazione. Ma ovviamente ascolto e partecipo alle riprese live. Quindi mi sono ritrovato nuovamente ad ascoltare dal vivo la batteria, la voce, e in ultimo anche se le piu viziate dall'amplificazione utilizzata e dagli effetti, le chitarre elettriche.

Bene se ti metti a 10 metri dal palco ascolti un minestrone di suoni scollegati e sovrapposti. Mentre se sali suul palco la batteria ovviamente non amplificata risulta una batteria fatta con pentole e padelle! Riascoltato il medesimo brano al mixer , avviene il miracolo che tutti ascoltano nei CD!  Stesso parametro lo tiscontro con la chitarra acustica del solista, basta che cambio il microfono di ripresa o la distanza di ripresa e cambia il suono dello strumento.

Quindi di cosa parliamo!?

Realta'rispetto a cosa!?

Anche durante la sessione di una orchestra sinfonica o jazz, i parametri che intervengono tra la piu perfetta delle ripeese audio, e la fase finale di mastering. Distorcono quello che e'lunicita' dell'evento.

Il discorso puo essere ridotto nel caso di registrazione di un singolo strumento o voce, ma come ho detto il primo a metterci del suo e'proprio il microfono! 

Provate ad adcoltare un cantante come ho fatto io per giorni, e la sua voce dal vivo ca,bia a seconda del microfono, e io la posso advoltare senza filri e riverberi vari direttamente dal mixer.

Ora per rientrare in discorso, a prescindere dal fatto che trattasi di una cuffia o di un diffusore, in linea teprica e'preferibile scegliere quello piu lineare possibile che non introduce quindi variazioni nel messaggio sonoro emesso.

Ma come e'possibile verificare dalle varie risposte in frequenza il discorso e' alquanto complesso! Per non parlare poi delle variabili introdotte dalla catena di ascolto, ovvero sorgente ampli cavi e perfche' no ambiente in caso di diffusori!!

Quindi alla fine dei giochi
avatar
NEMO
nespola
nespola

Messaggi : 328
Data d'iscrizione : 14.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Risposta ai transienti

Messaggio Da Biscottino il 1/2/2014, 14:46

Stè, non so se state in una cantina, ma le registrazioni in studio sono fatte isolando i vari strumenti ed i musicisti, gli stessi musicisti per capire e seguire la musica usano le cuffie.
Dal vivo ci sono i monitor da palco, ma sempre piú spesso si usano le cuffie, vedi Battiato che usa sempre una Bose a cancellazione del rumore.
Poi non so, magari ti ispiri ai fratelli Chesky che usano di solito un solo microfono, meditando per giorni sulla perfetta posizione dello stesso, o magari ad un tecnico nostrano molto appassionato di classica che però spesso e volentieri manda in saturazione il segnale.
Ma francamente faccio fatica a collegare questo con la ipervelocitá ai transienti di cui parli.
avatar
Biscottino
pesca
pesca

Messaggi : 770
Data d'iscrizione : 01.09.13
Località : Gragnano

Tornare in alto Andare in basso

Re: Risposta ai transienti

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum