Condividi
Andare in basso
Davide
Davide
mela
mela
Messaggi : 16
Data d'iscrizione : 31.03.18

Aspettando il Dac di Alex qualche riflessione sul Mytek Empty Aspettando il Dac di Alex qualche riflessione sul Mytek

il 26/5/2019, 12:20
Ciao a tutti, riporto qui una riflessione che ho fatto sul Gazebo . 
<<<<
Dopo alcune prove sugli ampli sono arrivato a tenere stabile nel mio setup il fantastico AF-N di Alex.
Partendo da questo ho alternato diverse cuffie e alcuni dac.
Lo dico subito in modo da evitare qualunque dubbio: il mio punto d'arrivo attuale è il seguente.
Ampli appunto AF-N, cuffie Pioneer SE-Master1 dac Mytek Manhattan II
Sulle cuffie mi prenderò del tempo per riprovare le Sony MDR-Z1r in questa configurazione , o semplicemente per avere una alternativa "chiusa" .
Partendo da questi presupposti ho alternato i seguenti dac  in ordine cronologico( molto rapido): L.K.S. Mk da003, M2tech Young MKIII ,Matrix X-Sabre Pro e infine il Mytek.
Passando da lks a m2tech si sente una certa differenza , ma nulla di trascendentale( secondo me naturalmente) Da M2tech a Matrix , calma piatta. E infine si arriva al Mytek e ....
La cosa diventa ancora piu' evidente facendo il contrario: ho provato ad ascoltare per un giorno intero il MAtrix e il M2tech e poi sono tornato al Mytek. Ebbene si passa da un ascolto molto corretto ( timbricamente in primis) ma sempre molto " digitale". Col Manhattan II tutto si stabilizza e quello che prima sembrava perfetto ora mostra tutti i suoi limiti. Gli alti sono meno taglienti e molto piu' intimi e il basso veloce e molto esteso. Ma la magia avviene nelle medie : le voci ascoltate prima adesso sono fantastiche . Ripassando agli altri dac sembra che le voci appunto si svuotino e che se sia indotti ad ascoltare particolari che nel complesso si ci sono ma non sono certo tutto. Mi riferisco per esempio ai piatti della batteria .
Ecco , non avendo ascoltato dac come il yggdrasi o il terminator mi sarei aspettato cose del genere da loro e non da un "semplice" delta sigma.

Chiudo questa riflessione sottolineando che secondo me contribuisce , e non poco a questo risultato  la Pioneer . La Amiron per esempio per molte cose va benissimo , ma il medio basso della Master è inarrivabile.

Visto che nessuno si sbilancia vorrei almeno chiedere a Montanari che impressione ha avuto lui con i suoi dac.
>>>>


A questo punto però, in questo forum vorrei aggiungere anche dell'altro.
Voi fortunati possessori/ascoltatori di Hdac nelle sue varie forme quanto vi siete rivisti in questa mia descrizione semplicemente sostituendo la parola Mytek con la parola Hdac ?
Cercando di essere ancora più esplicito: il passaggio a un multibit genera sicuramente uno stravolgimento rispetto all'ascolto di un delta sigma . Stravolgimento paragonabile a quello che ho vissuto io col Mytek ?
Grazie a chi vorrà farmi capire meglio 
Davide
Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum